In Italia abbiamo Peppe, Giggino & Dibba con la paghetta di cittadinanza.

Giovani elettori e vecchi socialisti.Perché gli elettori “millennials” sono attratti da politici come Sanders, Corbyn e Mélenchon? Non è una questione di carisma: ha le sue radici nei loro programmi Le riflessioni che SI sta sviluppando sull’odierna sinistra occidentale colgono alcuni aspetti dirimenti che sfuggono a molti commentatori italiani, e questo articolo non fa eccezione. La sinistra liberal ha smesso … Continua a leggere

Ma se ieri avete detto nei tg che l’istat è sconcertata dal rialzo della crescita del sud.per la prima volta +0.9% ….siete tutti buffoni !

Cresce il divario economico tra Nord e Sud: nel Meridione uno su 2 a rischio povertà.Nel Mezzogiorno quasi una persona su due è a rischio povertà. Ma tutto  il lavoro in nero che ce  nel sud non lo calcolate. Sono dati vecchi e fotografano l’italia nell’occhio del ciclone della crisi: oggi le cose sono in parte diverse anche perché sono … Continua a leggere

Prima si liberano della May e prima i Britannici verranno a capo della Brexit nel migliore dei modi.

La proposta di Theresa May per i cittadini europei che vivono in Regno Unito.Offre la possibilità a chi arriva prima dell’effettiva Brexit – o poco dopo – di maturare gli stessi diritti dei britannici. Finalmente si parla di cosa implica veramente il brexit. Molti credono che l’unico effetto siano i controlli alla frontiera, che esistono già e non dipendono dall’appartenenza … Continua a leggere

Spero tengano in considerazione le parole di Gentiloni, che sottoscrivo in toto.

Il Consiglio europeo concorda: più sostegno all’Italia sui migranti. Gentiloni soddisfatto, ma non troppo. Juncker e Tusk gelano May sulla Brexit. La cautela del premier: “Purtroppo sappiamo che i problemi non si risolvono con un documento” Dopo la grande concordia su cooperazione militare e difesa, dal Consiglio europeo è uscito anche un accordo per “sostenere di più l’Italia” sui flussi … Continua a leggere

La priorità è la ripresa economica ma soprattutto riduzione delle disparità sociale.Non contestare il direttorio UE a due.

Emmanuel Macron e Angela Merkel insieme in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue per consolidare l’asse franco-tedesco sulla nuova Europa.Consuetudine con Sarkozy, interrotta con Hollande, la cancelliera ha parole di apprezzamento per il nuovo presidente francese. Il direttorio a due c’è stato anche con Hollande,c’è SEMPRE stato. È state inclusivo dell’Italia solo con DE Gasperi agli inizi. Poi l’Italia è … Continua a leggere

La RICREAZIONE STA PER FINIRE ed i giochetti anche !! si salvi chi puo !

Bce avverte l’Italia: “Rispetto del patto di stabilità deludente, Paese a rischio.Il bollettino di Francoforte: “Riforme lente e aggiustamenti del bilancio frenano la crescita” In altri parole….”Cari compatrioti italiani, con il Q.E. vi ho fatto avere tassi d’interesse bassi negli ultimi 2 anni. Eppure non avete diminuito il rapporto debito/PIL”.Con la fine del Q.E., il “preside” Draghi annuncia che la … Continua a leggere

A PRODI:Per me gli stanno crescendo i “baffetti” anche a lui.

Prodi guarda al centro e incontra Calenda, un altro passo dell’attivismo del prof per il centrosinistra. Gelo di Renzi. Faccia a faccia a Bologna. L’idea di aggregare una forza di centro intorno al ministro per costruire poi una coalizione con Pd e Pisapia. Un autentico ragno sto Prodi… tela… incollare… bah! A me sembrano tutte psico-congetture della solita giornalista (sigh!), … Continua a leggere

Ma va a cacare coso inutile. Cos’è la 156esima volta che sto sfigato komunista minaccia, ma torna nel nulla va mantenuto del casso.

Speranza fa la voce grossa con Gentiloni: “Cambi rotta o la manovra la fa con Berlusconi” Il coordinatore di Mdp: “La verifica andrebbe fatta sulle politiche sociali, senza una svolta non si va lontani” Ma che problema c’è !! Tra pochi mesi ci saranno le elezioni, MDP prenderà il 51% dei voti e potrà eleggere D’Alema presidente del Consiglio e … Continua a leggere

Non esiste colla che tenga … serve un elettrodo!… Al manganese 5% silicio.

“Io a palazzo Chigi? Impossibile” Romano Prodi a In mezz’ora si smarca da un possibile ritorno al governo. Il Professore sprona l’esecutivo sul debito: “Dia un segnale di lungo periodo” “Io a Palazzo Chigi? No, no, è un’ipotesi di impossibilità”. Romano Prodi, già due volte premier, si smarca da un possibile ritorno a palazzo Chigi. Intervenendo a In mezz’ora, su Rai3, … Continua a leggere

La mia unica preoccupazione e’ il rancoroso Dalema . Con lui si perde sempre.

Prodi, Renzi, Pisapia e una certa idea di sinistra. Quasi certamente sarà il segretario Pd ad andare al voto, ma con quale legge elettorale? E con quali alleati per avere una solida rappresentanza nelle due Camere che hanno pari sovranità politica? Devo supporre che l’inestricabile groviglio di interessi, denunciato da Mauro qualche settimana fa, o si è sciolto o è diventato … Continua a leggere