Beh, ma volete anche un minimo di coerenza??? Ma che pretese!! Qui c’è da lucrare qualche voto a destra, mica si può perdere tempo con tali sottigliezze…Col vento… cambiano le ROTTE

Quando M5s chiedeva di dare soldi ai “paperoni” delle Ong che salvano i migranti

Il grillino Corrao nel 2015 tesseva le lodi del Moas.

Risultati immagini per l Moas.

“Quella che sto per raccontarvi è una storia veramente eccezionale, che ho potuto toccare con mano al largo di Lampedusa”. Chi parla è un grande difensore delle Ong che salvano vite in mare, quelle che in questi giorni sono finite nella polemica con l’accusa, meglio il sospetto, di avere contatti diretti con i trafficanti. A chiedere la massima chiarezza ci sono gli esponenti del Movimento 5 Stelle ai massimi livelli da Beppe Grillo a Luigi Di Maio in giù. Ma a farne un elogio sperticato “di chi usa soldi privati per salvare vite umane”, e raccontare sul suo blog la missione della nave Phoenix, è Ignazio Corrao, europarlamentare M5S in questo post del 2015. “Una storia positiva, una di quelle storie che ci fa credere che esiste speranza negli uomini in questo mondo”. Corrao spiega con dovizia di particolari come nasce l’avventura di questi soccorsi, e la Ong MOAS (Migrant offshore aid station) a cui appartiene la nave.Con ogni dettaglio va poi oltre gli elogi chiedendo esplicitamente di finanziare con donazioni la missione “che ha un costo di circa 12 mila euro al mese”. Tra le altre organizzazioni finite sotto i riflettori del Movimento di Grillo, oggi c’è anche il MOAS che chissà per quale motivo non è più ritenuta affidabile e viene sospettata addirittura di “opacità” per i finanziamenti poco chiari. Che cosa è successo per cambiare idea e passare dagli elogi alle accuse?Oggi Corrao spiega “di essere salito, in occasione di una missione istituzionale, a bordo della Phoenix della MOAS, da una nave della Marina militare”. Scrive che “i coniugi Catambrone ci mostrarono in che modo si sostituivano alle autorità per salvare vite in mare e in quel contesto abbiamo espresso apprezzamento per la loro azione. In quell’occasione la nave non si spinse mai in acque libiche rispettando le regole di ingaggio stabilite dalle autorità europee”. Sarebbe la dimostrazione “che il Movimento 5 Stelle non ha mai avuto preconcetti nei confronti delle Ong”. Fin qui la precisazione dell’interessato, anche se nei giorni scorsi la MOAS ha risposto a quelle che definisce solo illazioni, annunciando le vie legali e puntando il dito con chi “vuole gettare fango, criminalizzando la solidarietà e spaventare i cittadini. E a replicare con sdegno a ogni accusa è proprio Regina Catambrone, in uno scatto sorridente accanto a Ignazio Corrao.

La politica dei pentastellati è basata su un “blog”. Ora tutti sappiamo che, normalmente, nei “blog” si commentano gli argomenti di attualità o di altro con la partecipazione di tutti al dibattito. Il blog dei pentastellati è diverso: è il “vangelo secondo Grillo”. Ma, mentre il Vangelo (lettera maiuscola) predica le stesse cose da 2000 anni, quello grillino cambia a seconda di come tira il vento: il grillino Corrao ne è quindi un rappresentante esemplare.E IL LUIGI DI MAIO..”Le organizzazioni non governative sono accusate di un fatto gravissimo, sia dai rapporti Frontex che dalla magistratura, di essere in combutta con i trafficanti di uomini, con gli scafisti, e addirittura, in un caso e in un rapporto, di aver trasportato criminali”. Sai leggere vero? Giggino Di Mail non fa distinizioni, ed oltretutto cita a sproposito il rapporto Frontex (che non ha mai letto, o legge come le Mail) che non cita minimamente le ONG come “in combutta con i trafficanti”..Prova a far fesso qualcun altro.

Beh, ma volete anche un minimo di coerenza??? Ma che pretese!! Qui c’è da lucrare qualche voto a destra, mica si può perdere tempo con tali sottigliezze…Col vento… cambiano le ROTTEultima modifica: 2017-04-29T11:01:15+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo