Gli Attentati continuano ( purtroppo ! ) … ” L’Isis Rivendica ” … Come far cessare questo incubo ? In Italia abbiamo la soluzione : si chiama Di Battista … Lui si che sa come dialogare con quei criminali ed ottenere un successo diplomatico senza precedenti … Avre in casa un ” Fenomeno ” è non sfruttarne il potenziale … Mah !

IL MAGAZINE DELLA VERGOGNA – La rivista dello Stato Islamico che incita alla carneficina “collaterale” di donne e minori. La rivista dell’Isis Rumiyah: “Colpire i bambini non è sbagliato”

Vorrei sottolineare che il magazine è comodamente visionabile online. Forse sarebbe meglio adibire ad altro gli specialisti IT che si affannano a chiudere i siti torrent da cui scaricare innocui telefilm.

Vero il comunicato oppure no rsta evidente che occorre distruggere ISIS e il suo efferato progetto. Perciò (con disgusto) in Siria occorre affiancare anche Putin..ricapitolando: ieri Trump ha venduto 110 mld di dollari di armi all’arabia saudita, che fornisce armi ai terroristi dell’isis, che addestra persone che fanno attentati in europa. Non mi sembrerebbe difficile fermali, basterebbe non vendere armi all’arabia saudita e magari isolarla commercialmente finché non cambia atteggiamento. Ah no, non si può, sennò in Siria Putin diventa troppo forte e i sauditi sono degli ottimi alleati…Quindi, non essendoci la volontà politica da parte della nato di distruggere l’isis, non credo che ci sia molto da fare. Ma: Francamente non mi riesce di comprendere come gli eserciti più potenti ed armati del mondo, tutto sommato d’accordo sul nemico comune, non riescano a sopraffare uno pseudo esercito rintanato in un territorio tutto sommato abbastanza circoscritto. Se questi sono il male riconosciuto per farli fuori è inutile usare tattiche attendiste

POI:Mi domando sempre come mai l’occidente rimane completamente inerme di fronte a queste stragi. Accanto alle marce per il diritto dei migranti perché non si organizza anche, con i servizi segreti, una bella risposta tipo far saltare per aria giornali, televisioni, imam e chi più ne ha, più ne metta, che pubblicamente incitano all’odio? Se l’occidente vuole sopravvivere di fronte a questi nuovi barbari islamici deve imparare ad agire come Israele: ad ogni offesa la replica, con gli interessi.

Veramente nel genere umano c’è qualcosa di sbagliato, un errore nella catena del DNA…un’inversione a u in qualche terminale nervoso…forse siamo destinati ad estinguerci e non per un evento naturale come per i fortunati dinosauri. Arriveremo chissà quando all’ultima definitiva guerra mondiale.

Comunque queste rivendicazioni mi lasciano perplesso. Non è, per caso, che ogni pazzo che compie un gesto malsano come quello di ieri sera, diventa a posteriori, perimetro dell’ISIS. Ma siamo proprio sicuri che siano loro i mandanti? non sarà che l’esaltazione porta soggetti deboli a fare cose esasperate sperando di essere accolti da Halla come membri della Jihad? Vedete scommetto che era un cittadino inglese uno dei danti migrati del Pakistan o di un altro paese medio orientale, in verità cosa hanno fatto gli Inglesi per andare ha controllare le moschee o imporre a questi signori i nostri valori niente le madras e insegnano sempre i valori islamici ma questi valori non sono conformi ai nostri per cui vanno abolite,in vece le scuole religiose dovrebbero insegnare le varie religioni con la super visione dello stato ricordiamoci che la libertà finisce quando si ledono i diritti degli altri. In Inghilterra e anche in altri paesi sono arrivati immigrati e si sono lasciati vivere coi costumi della loro terra non pensando che loro sarebbero stati un problema.

ORA:Tralasciando “site”, su cui non voglio neanche entrare nel merito, credo che sia abbastanza evidente la matrice terroristica dell’attacco.Un cane sciolto? FORSE
Quello che deve essere chiaro, che siano estremisti  islamici, cristiani, buddisti, alti o bassi, magri o grassi, biondi o castani, neri o bianchi, terrestri o extraterrestri, politicizzati o meno, è che noi non ci faremo mai intimidire né tanto meno intimorire.
Che non rinunceremo a mandare a scuola i nostri figli, che non vieteremo alle nostre figlie di uscire, che non rinunceremo ai concerti, ai momenti di socialità, che non vieteremo l’accoglienza e il diritto di ogni uomo e donna di vivere liberi, in pace e senza costrizioni di alcun tipo.
Perché la libertà e la democrazia hanno un prezzo e lo sappiamo, ma se rinunciassimo anche soltanto a uno di questi valori, se ci limitassimo a essere come chi ci offende, a far venire meno il nostro senso di umanità, allora vorrebbe dire che avremmo già rinunciato a tutti i valori per cui oggi ci indignamo. Laicità e civiltà non sono valori contrattabili.
Probabilmente oggi queste parole potranno sembrare sgradevoli sia ai terroristi, sia a chi propone misure securitative, sia alle tante persone che sono, giustamente, sconvolte e spaventate, ma quanto siano preziosi questi concetti lo capiremo in futuro. Loro verranno sconfitti, perché anche nei momenti più difficili, tra alti e bassi, tra innumerevoli errori, l’umanità ha saputo fare ammenda e si è rimessa in cammino.
Un pensiero speciale alle famiglie, ai parenti, agli amici e al popolo britannico, ai fratelli e sorelle di Manchester, per le perdite. Non vi lasceremo soli.
We are not afraid, today. Deep in my heart, I do believe, We shall overcome someday.
We non abbiamo paura oggi. Nel profondo del mio cuore, io ci credo, we un giorno lo superemo.

 

Gli Attentati continuano ( purtroppo ! ) … ” L’Isis Rivendica ” … Come far cessare questo incubo ? In Italia abbiamo la soluzione : si chiama Di Battista … Lui si che sa come dialogare con quei criminali ed ottenere un successo diplomatico senza precedenti … Avre in casa un ” Fenomeno ” è non sfruttarne il potenziale … Mah !ultima modifica: 2017-05-23T17:48:02+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo