Ahhhh, ahhhh, 30 0 40 ubriachi senza sapere niente, fanno click click e le proposte dei 5stelline finiscono nel cesso.Per principio non credo a quello che dice grillo mi auguro che facciano una legge che duri e non che se uno si sveglia male la mattina poi riesce a buttare giù il governo in carica se ci riescono complimenti a settembre si vota spero .

Via libera dei grillini al sistema tedesco: pronto il patto a tre Pd-M5S-Fi sul proporzionale.Grillo: “Voto il 10 settembre, no a compromessi”

Risultati immagini per le proposte dei 5stelline finiscono nel cesso

Altro che democrazia dei cittadini! A parte l’esiguo numero di votanti gtillini, 29.000 su 8.000.0000 mil. di simpatizzanti, come si può dare un consenso su una legge inesistente che deve essere ancora discussa e votata in Parlamento e che la stesura finale potrebbe contenere emendamenti che la trasformerebbero?
Una votazione più da adepti consenzienti più che una libera approvazione ponderata.Grillini…se si vota il 10 settembre i parlamentari manterranno lo stesso il vitalizio in quanto le nuove camere sanno formate DOPO IL 15 SETTEMBRE. Grillo vi prende per DEFICIENTI e mente sapendo di mentire. Persona squallida che si approfitta di chi si fida di lui, sbagliando.la legislatura finisce quando si insediano le nuove camere non quando ci sono le elezioni; quindi i i vitalizi scatterebbero comunque anche votando il 10/9 …ma per il popolo del blog conta quello che dice il capo mica come stanno realmente le cose.

FUORI TEMA:Come si può continuare a fare affermazioni sui fallimenti di Renzi senza mai citare nessun dato?
Così come far finta d’ignorare che è stato l’Ulivo di D’Alema con Berlusconi a portare in 20 anni alla rovina un paese prima competitivo, come ben sa chiunque si sia preso la briga di guardare i dati sull’andamento della produttività, PIL, reddito medio pro-capite (=salari medi) , digitalizzazione… dell’Italia rispetto agli altri paesi europei dal ’95 al 2014.
Mostrano un paese senza crescita, completamente fermo dal ’95, senza nessuna variazione tra i periodi dell’Ulivo e quelli di Berlusconi, mentre gli altri paesi del G7, crescono costantemente fino ad avere il 30% in più dell’Italia in tutti parametri citati che determinano la competitività di un paese. Rispetto all’Italia anche Spagna e Portogallo son cresciuti del 20% in più.
Renzi ha raccolto attorno a se quelli che han preso atto della situazione del paese e vogliono impegnarsi positivamente per ridargli un futuro. Le alternative o rappresentano un passato di chi ha fatto spese a debito per 20 anni fino al 130% del PIL senza nessun investimento portando il paese al continuo declino e fallimento, o il nuovo dei padroni 5S che ancora propone solo di spendere e poi non saprbbe far nulla, come si sta ormai vedendo chiaramente a Roma .

Con la crisi del 2011 il vecchio Ulivo e Berlusconi, per non fallire, han poi dovuto sostenere l’austerità e la macelleria sociale di Monti, fatta solo di tagli e tasse infami sui redditi più bassi che ha fatto perdere di colpo il 25% di produzione industriale, più di 1 milione di posti di lavoro e fatto crescere le famiglie sotto soglia di povertà da 2 a 4 Milioni, fatto perdere quasi il 10% di PIL e nonostante ciò ha anche peggiorato il rapporto deficit/PIL che era al 3% quando il governo Renzi è partito.
Sono tutti dati verificabili facilmente.
Per la perdita del 30% di produttività che è l’origine di tutti i mali vedi:
http://voxeu.org/article/productivity-italy-great-unlearning
Per la perdita del 30% di reddito medio pro-capite che ne consegue. Vedi
http://ec.europa.eu/eurosta/tgm/table.do?tab=table
Per la 25esima posizione nell’Indice generale DESI (Digital Economy & Society Index), che misura le performance digitali di un paese
vedi: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/desi
In 20 anni siamo finiti ultimi in un qualsiasi indice di competitività, compresa la giustizia che è una delle peggiori del mondo con tempi di risoluzione delle cause tra i peggiori d’Europa. Vedi:
http://ec.europa.eu/…/files/justice_scoreboard_2016_en.pdf

Tutto questo ha generato 6-7 milioni di CoCoCo senza diritti, giovani disoccupati al 46%, e una corruzione che non ha uguali, mentre la “Sinistra” e Berlusconi giravano la testa dall’altra parte. In 20 anni l’Italia, da essere competitiva è finita ad occupare le ultime posizioni in tutte le classifiche che stimano la competitività di un paese in tutti i settori e il livello generale di benessere e i servizi disponibili per i cittadini.

Con Renzi è cominciato il risanamento, si sono attuate molte riforme, tutti i parametri economici sono diventati positivi. E’ da ignoranti e faziosi dire che il governo Renzi non ha fatto niente.

Prima del Jobs Act per 6-7 milioni di CoCoCo c’era solo la prospettiva di un contratto a termine senza pensione né mutui o la disoccupazione-
Questi soni i risultati (ISTAT) prima e dopo Renzi:
Crescita PIL: da -2,3 a +1,8 %
Occupati totali: +680 mila
Occupati dipendenti permanenti: +450mila
Tasso disoccupazione giovanile (ISTAT): -10 %
Produzione industriale: +2,3%
Export: +7,4%
Bilancia commerciale: +18,3 mld
80 euro per 11 milioni di lavoratori italiani, 14ma per chi ha una pensione sotto i 650€ e altre “mancette” che hanno dimezzato le famiglie che devono fare debiti o attingere ai risparmi per arrivare a fine mese
Renzi ha anche ridotto costantemente il deficit annuo dello stato rispetto agli anni precedenti. E’ quello che conta perchè tagliando si sarebbe riprodotta la macelleria sociale fatta da Monti aggravando i problemi senza risolverli. Per i dati vedi:
http://www.tradingeconomics.com/italy/government-budget
Era del 3% nel 2014 quando Renzi è arrivato, è sceso al 2,6% nel 2015 e al 2,4% nel 2016. Doveva scendere al 2% nel 2017 ma Renzi è riuscito ad ottenere maggior flessibilità per 0,2% per poter investire. Lui voleva +0,4% ed ora la UE vuole lo 0,2% indietro che forse non avrebbe richiesto se lui fosse rimasto e il paese mostrava finalmente di voler fare le riforme.
Con le riforme e l’ammodernamento iniziato con Renzi finalmente oggi gli investimenti su nuovi macchinari sono ripartiti (+22% nel primo trimestre 2017) e l’Italia è al terzo posto in Europa cone numero di industrie che crescono di più, una cosa che non si vedeva da 20 anni.
I vecchi come Berlusconi, Lega, D’Alema e Bersani hanno già fallito e Fitch ha appena abbassato il rating Italia a “BBB” per crescita populismo 5S e rischi governo debole.

Ahhhh, ahhhh, 30 0 40 ubriachi senza sapere niente, fanno click click e le proposte dei 5stelline finiscono nel cesso.Per principio non credo a quello che dice grillo mi auguro che facciano una legge che duri e non che se uno si sveglia male la mattina poi riesce a buttare giù il governo in carica se ci riescono complimenti a settembre si vota spero .ultima modifica: 2017-05-29T10:26:55+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo