Quando si creano dei vuoti c’è sempre chi voglia riempirli e la frau è in pole position per prendere le redini del vecchio continente, non solo nell’economia e nella finanza, ma anche in altri settori.

Berlino rincara la dose contro Trump: “Un danno per l’Occidente e gli interessi Ue” Il ministro Gabriel: “Politica Usa è miope”

Risultati immagini per Berlino rincara la dose contro Trump

Certamente la politica di Trump è nell’interesse degli USA e del suo alleato UK, e guai se non lo fosse, Ma sarebbe ora che anche l’Europa cominciasse a fare politica nel proprio interesse.
Per far ciò, l’ostacolo maggiore non è certo Trump, che al G7 è stato anzi per l’Europa un segnale di sveglia e un salutare stimolo. Il vero ostacolo erano prima della Brexit le grandi monarchie, mentre adesso lo sono le classi dirigenti deboli e corrotte degli stati membri più deboli e corrotti.
Spetterà al duetto M&M, Merkel e Macron, scrivere la storia di questo secondo quarto di secolo, ponendo le basi per un governo federale che richiami all’ordine gli stati membri quantomeno per quel che riguarda difesa, politica estera, politica monetaria e fiscalità.
Come già a suo tempo stabilito sarà un’Europa a due velocità: chi ne avrà le capacità starà nella cabina di pilotaggio, gli altri viaggeranno in cabina passeggeri, chi in prima classe e chi in economy. Ma adesso quel che davvero importa è che l’aereo non si schianti a fine pista e si sollevi finalmente in volo. E l’unico modo per farlo decollare è spingere i motori al massimo.

Quando si creano dei vuoti c’è sempre chi voglia riempirli e la frau è in pole position per prendere le redini del vecchio continente, non solo nell’economia e nella finanza, ma anche in altri settori.ultima modifica: 2017-05-30T10:45:43+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo