Quì ci stanno girando attorno e un pò alla volta stringono il cerchio… non so se presto o tardi, ma qualcosa mi dice che arriverà l’ impeachment per il D.T.

Due grosse notizie su Trump e la Russia. Un suo ex consigliere si è dichiarato colpevole e ha raccontato cose molto significative; l’ex capo del suo comitato elettorale è stato incriminato e si è consegnato alle autorità.

Puigdemont, Trump, la Brexit, giù giù fino all’Appendino. L’impressione è che la ricreazione stia finendo.Dopo mesi di speculazioni e di castelli per aria questa è forse la prima vera volta che la storia della cospirazione russa comincia a prender forma. Che sia l’inizio?

Per ricordare: https://thinkprogress.org/t…Questa vicenda ricorda come le interferenza della Russia, anche attraverso lo staff di Trump, sono state concrete. Poi si può decidere che non siano importanti/influenti, ma continuare a negarle è tempo perso, specialmente quando i diretti interessati le stanno confermando, una dopo l’altra.

La parte più spaventosa della vicenda è che se Trump fosse rimosso dal suo incarico non ci sarebbe proprio nulla da festeggiare. Il suo vice è una specie di crononauta sputato fuori dal medioevo, un bigotto inquietante, omofobo, razzista, antiabortista e negazionista del riscaldamento globale quanto e più di Trump ma con le aggravanti che è animato da una sete di potere accecante, non fa mai un passo falso e, quel che è peggio, ha dimostrato più volte di essere un fantoccio nelle mani di gruppi politici estremisti e centri di potere economico senza scrupoli. Adesso le sue prerogative istituzionali sono limitate a fare pallosissimi comizi nelle sagre agricole del midwest, ma se mai dovesse diventare POTUS ci sarebbe pochissimo da stare allegri. Il Newyorker ha fatto un ritratto del personaggio che dovrebbe smorzare gli entusiasmi dei pro-impeachment .La cosa assurda è che Trump non si può certo definire un traditore. Non credo sia mai stata sua intenzione danneggiare gli Stati Uniti dal punto di vista geopolitico o militare, semplicemente ha visto tutta la corsa alla presidenza come una gara che voleva vincere per soddisfare il suo ego. Da bravo businessman ha stretto (vedremo, ma tutti gli indizi puntano lì) accordi per sfavorire Hillary, dimenticandosi però che non si trattava certo di appalti di costruzione per l’ennesimo hotel o campo da golf, ma della corsa alla presidenza. A mio modo di vedere è stato semplicemente un “ARROGANTE” che voleva vincere a tutti i costi.

 

Quì ci stanno girando attorno e un pò alla volta stringono il cerchio… non so se presto o tardi, ma qualcosa mi dice che arriverà l’ impeachment per il D.T.ultima modifica: 2017-10-31T11:18:42+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo