La citazione proveniente dal Vangelo è totalmente assorbita dalla cultura/mentalità cattolica, purtroppo! Se solo chi è senza peccato può condannare equivale a dire che non si condanna nessuno ma lo si perdona sperando che si redima: il massimo della diseducazione civica.

Banche, responsabilità di Consob e Bankitalia o della politica? Casini: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”

Risultati immagini per Casini

Dice il saggio presidento Casini : Chi è senza peccato.. ; un po come dire fin che la barca va… meglio una gallina oggi… il bel tacer…. Sorbole mica son ***! E basta con l’uso strumentale di una frase di Gesu’ Cristo ! Basta ! Questa frase ha un senso spirituale, riferito all’ imperfezione umana, non certo al menefreghismo, alla strafottenza e talvolta alle complicità’ di chi non fa il proprio dovere. Questo volgare, assurdo, iniquo perdonismo dei (finti ?) cattolici e’ una delle cause principali della rovina dell’ Italia, in cui tutto si perdona ai Caino e tutto si imputa agli Abele. Basta !

Ma a parte Casini, sono comunque emerse responsabilità, pietra o non pietra. Dove sta il problema se intanto si cominciano a punire le responsabilità emerse? che sia Consob o Bankitalia o entrambi non cambia. Se intanto è emerso che hanno sbagliato vanno sanzionate e basta. I “vigilatori” vanno puniti con le regole penali ( se del caso ) o amministrative, i politici se emergeranno coinvolgimenti e responsabilità verranno puniti dagli elettori. Però servono fatti ed atti e non chiacchiere, sospetti e livori vari. Intanto venga fuori l’elenco dei debitori insolventi delle banche…

Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Cioè, politica, bankitalia, Consob (Abi? Chissà…) sono tutti responsabili dell’accaduto. Aspettiamo di vedere se verrà chiamato nel contraddittorio anche Draghi, che di bankitalia è stato Presidente. 8miliardi di euro per salvare MPS versati da investitori e contribuenti a partire dal 2008 . Sommando il costo per le venete sono state fatte stime fino a 33 miliardi di euro. Altri costi per le piccole (Etruria, Carichieti, ecc.). Scaricati anch’essi su clientela (maggior costi sull’operatività) e cntribuenti. La BCE sapeva? Certo che sapeva. Tutti sapevano, e da tempo. Quindi: il salvataggio delle banche è avvenuto a spese degli italiani, anzi, di molti italiani. Non tutti. Chi tra gli investitori (quelli veri…) ha potuto salvarsi, anzi arricchirsi, è stato precedentemente informato oppure aveva la sfera di cristallo di Mago Merlino. Il sistema meriterebbe di affondare e, con lui, una classe politica e manageriale inetta, collusa, figlia moglie amante sorella degli “armoniosi intrecci” tra politica, grandi speculatori, grandi debitori e banche. Il conto a moltissimi di noi. Indecente.

Vogliamo l’elenco completo dei debitori delle varie banche e delle cifre a loro carico.Nel caso di Società vogliamo l’elenco degli amministratori; vogliamo la condanna dei vertici di Bankitalia e Consob perché comunque sono colpevoli.

La citazione proveniente dal Vangelo è totalmente assorbita dalla cultura/mentalità cattolica, purtroppo! Se solo chi è senza peccato può condannare equivale a dire che non si condanna nessuno ma lo si perdona sperando che si redima: il massimo della diseducazione civica.ultima modifica: 2017-11-12T11:26:22+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento