Alleanze si ma a patto che le decisioni siano prese a maggioranza e si rispettino le decisioni. Basta con situazioni in cui il PD promuove un referendum e qualcuno del partito fa i comitati contro.

Matteo Renzi in Direzione Pd: “Campagna elettorale alle porte, sforzo unitario a partire da me”

DIREZIONE PD – Renzi apre la riunione, all’ordine del giorno il tema delle alleanze: “Ma no ad abiure, su Jobs act e migranti si può migliorare ma non rinnegare”. Gentiloni in prima fila.Il segretario ha i numeri per far approvare la sua linea. Ma punta all’unanimità per rinsaldare l’unità del partito. E incontra i Radicali italiani

BRAVO RENZI, COME TI ABBIAMO SUGGERITO: PROVALE TUTTE per una alleanza con tutte le SX Estreme se sarà possibile, anche se onestamente ci sembrano un po’ superate e non adeguate alle difficoltà enormi nel mondo dal 2018 in poi, ma anche se tutte le Estreme saranno al max il 6,50%, in fondo consideriamo i loro Elettori ns.cugini

Detto questo ne deve valere la pena:In caso di alleanze chi GARANTISCE che non blocchino di nuovo ogni minimo intervento riforma referendum legge emergenze della insostituibile politica PD? senza questa certezza che senso avrebbe? vogliamo di nuovo affogare le ns. Famiglie? vogliamo mettere a rischio quella poca ripresa delicatissima costata tanti sacrifici fatta durante Crisi più terribile per la quale basta una ostruzione per tornare a perdere quei 900.000 posti lavoro, spread a 570, aziende ed artigiani a ripartire da zero? Minoranza che comanda su Stra maggioranza?

Di che marca è la vostra sfera di cristallo ? La mia dice che se , non riusciamo a mettere una pietra sul passato e far cessare l’odio nei confronti di  Renzi l’unico argine e cavallo di razza che abbiamo, Berlusconi vincerà a mani basse, e sicuramente non  adotterà una politica di estrema sinistra , auspicata dai seminatori di zizzania rispondenti al trio delle meraviglie Bersani, D’Alema Speranza.COME SI PUO’ FARE ALLEANZA CON CHI PUNTA ALLA ELIMINAZIONE DELL’AVVERSARIO RENZI E NON ALLA SCONFITTA DELLE DESTRE.ASSURDO SOLO PENSARLO.

Ultime notizie dal magico mondo della sinistra inutile: il gruppo Falcone-Montanari si divide e produrrà due documenti diversi “sui quali poi convergere per un programma unitario della sinistra”.Dunque si arricchisce il menù delle proposte di chi è “veramente ” di sinistra.Al momento siamo già a 4 “vere” sinistre”(o cinque?).Il povero Renzi, se anche accettasse di recarsi in ginocchio da ognuna di queste “vere” sinistre, si troverebbe ancora per strada a fare la sua “Via del pentimento ritrattatista”,quando la campagna elettorale è ormai la termine. Lasciali stare Matté, ci penseranno gli elettori, il PD vada avanti con il suo bilancio di governo e le proposte per il futuro prossimo.

Situazione grottesca. Forse e’ meglio vinca il cdx…

1) E’ chiaro che alcune forze di “sinistra” vorrebbero che Renzi si dimettesse da segretario del PD. Ma questo e’ impossibile prima delle elezioni del 2018: e’ stato rieletto 6 mesi fa con un’ampia maggioranza.

2) Si vuole fare un’alleanza elettorale. Ma i contenuti sono molto diversi: ci sono coloro a cui piace il Jobs Act e a chi no; a chi piace la Buona Scuola e chi no; a chi piace di piu’ Forza Italia e a chi piace di piu’ lo M5S; chi vuole accogliere tutti i migranti indistintamente e chi vuole respingerne un po’, ecc…

3) inoltre da una parte sembra si frema dalla voglia di vincere assolutamente le elezioni, dall’altra si sostengono posizioni minoritarie come lo ius soli. Si puo’ decidere di seguire la coscienza a tutti i costi, ma allora ci si deve preparare ad essere minoranza.

Non si può avere tutto dalla vita..

Ma soprattutto, si crede davvero che un Renzi uscito dalla politica grazie all’odio del popolino inetto, non troverà un lavoro con uno stipendio decente? Ed invece al famoso popolino triste cosa accadrà? Io credo che sarà messo molto, ma molto peggio, con problemi che, invece di risolversi (magicamente, come Berlusconi vorrebbe che tutti credessero… se non avesse già dimostrato il contrario), peggioreranno ancora: spread che torna a quota 500, dal 144 di oggi, rapporto debito-PIL che scende dall’attuale 1,2% al -5% del 2011… e credete che l’UE ce lo lascerà fare una seconda volta? Illusi: la troika è dietro l’angolo. Verremo commissariati come la Grecia.

Non nascondiamoci più. L’italia è un paese razzista a prescindere. Il nostro paese è pieno di gente come Spada. D’altronde se la mafia e il fascismo sono nati qui ci sarà pure un motivo. Essere fascisti, violenti, cafoni, individualisti, senza un briciolo di senso civico è proprio nel nostro DNA c’è poco da dire e fare. Tranne poche eccezioni negli ultimi 30 anni hanno vinto i venditori di fumo e quelli che incarnano la peggio Italia. Chi ha cercato di portare questo paese a livello dei paesi europei più virtuosi ha avuto vita breve. Invito quelli che non sono d’accordo ciò detto,a leggere i giornali di oggi a mo di esempio: due casi di oggi tanto per gradire, la ragazza ITALIANA di colore insultata sul bus a Torino  e la mezza tacca che a Marzabotto dopo un gol in una categoria di falliti ha fatto il saluto romano e indossato una maglia con simboli della RSI. E’ sufficiente o andiamo avanti?

 

Alleanze si ma a patto che le decisioni siano prese a maggioranza e si rispettino le decisioni. Basta con situazioni in cui il PD promuove un referendum e qualcuno del partito fa i comitati contro.ultima modifica: 2017-11-13T16:25:46+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento