A volte mi domando come un individuo apparentemente normale possa credere a certe notizie. Non siamo mica più nel medioevo: oggi volendo si può verificare, eppure nonostante questo milioni di elettori se le bevono tutte. Chiamarle bufale no eh!il vero pericolo per la democrazia è un altro.L’ignoranza di chi ci crede.

Smettiamola di concentrarci sulle fake news: il vero pericolo per la democrazia è un altro. Il tema delle notizie false in rete è diventato centrale nella campagna elettorale. Ma se ne sta ingigantendo il peso. Piuttosto la politica dovrebbe preoccuparsi di come il nostro paese non abbia gli strumenti tecnologici e le conoscenze per fermare le infiltrazioni.

Risultati immagini per Smettiamola di concentrarci sulle fake news

Io penso che le Notizie false di cui si sta tanto discutendo, sia un argomento usato per non parlare in modo serio di politica. Ma tanti politici lo fanno, proprio perchè non saprebbero cosa dire, se dovessero parlare di politica e un’altra  parte lo fa, per non fare sapere le sue vere intenzioni politiche. Cioè, la stragrande maggioranza, interpreta male il ruolo per cui è stata eletta.

 Tra l’altro i politici stessi, spesso sono vittime delle Fake News da loro  create. Prendiamo l’argomento cittadinanza agli stranieri. Insistono con la Fake news dello Ius soli, quando  Ius soli non è, pur sapendo che  il maggior rigetto di quell’idea di cittadinanza, derivi proprio dal concetto che lo Ius soli rappresenta. Cioè il diritto di cittadinanza, per il semplice fatto di essere nati in un Paese straniero.
L’attuale proposta, non prevede questo, ma la Fake news che sia Ius soli, lo fa credere.
ALLORA: Diciamo che bevono quello che vogliono bere. Cioè, credono a chi dice una cosa che corrisponde a quanto pensano e quindi per loro è vera. E ci credono ci credono.Basti pensare a chi sosteneva che per accendere un termo valorizzatore dovevano passare sul suo cadavere,oppure in un altro caso raccoglievano firme per farlo chiudere,oppure lottavano contro l’alta velocità ed oggi la utilizzano tutte le volte che ne hanno bisogno.Ancora peggio, che si sarebbero dimessi in caso di un avviso di garanzia ed invece oggi non si schiodano nemmeno con un rinvio a giudizio, e molto altro.Ci credono ci credono.
E voi siete contenti che si debba vivere i balle? Per niente spero. Ma come risolvere il problema? Azzittire parte dei ballisti e lasciar parlare liberi gli altri è come, quando due litigano, tenere fermo soltanto uno e lasciare l’altro libero di menarlo: è peggio che non intervenire del tutto. Bloccare entrambi? E come? L’unica proposta, in questo senso, l’ha fatta il PD  “con una proposta di legge” che dovrebbe vigilare su tutto quanto viene detto, ma non so se si possa considerare una buona proposta..In Italia qualsiasi intervento tecnologico o normativo per “fermare le infiltrazioni” , quindi per arginare il fenomeno delle fake news, è visto da alcuni come un una CENSURA, come un’attacco alla libertà di espressione.Si scambia per libertà, un REATO, che si chiama TRUFFA a danno dei più deboli e a favore solo di ignobili mascalzoni, interessati solo a far cassa con la politica.
PERCIÒ:Credo che oggi il vero problema sia il giornalismo nel suo insieme, In nome di una assoluta e priva di regole libertà di stampa si danno notizie più meno(mai) verificate con analisi personali che solitamente stravolgono la realtà in nome dello scoop. La deontologia professionale da tempo è scomparsa per vendere una copia in più  o essere portatori di interessi di parte.Le  fake news sono ormai nel quotidiano e non ho mai visto un qualsiasi giornale che si scandalizzi o faccia i famosi reportage sulla notizia farlocca c’è sempre un però.
Ma insomma,…. pensiamoci.Un giornale che “serve” una notizia,è come un ristorante che serve una pietanza; ti mettono forse nel piatto uova, farina, acqua e pancetta? No di certo. Perderebbero il cliente. Allora si sbatte, si impasta, si cuoce si amalgama e si cucina,e si tira fuori una carbonara, o un’amatriciana, o quel che il cuoco vuole. A voler tuo o a discrezione sua.Ma almeno si capisse la qualità degli ingredienti…; in Perù  anni fa scoprirono ristoranti che cucinavano cotolette impanando cartone…E comunque a me piace cucinare in casa.Sai mai che il cuoco,per ignoranza o per convenienza,ti avveleni…
Le notizie false le diffondono certi politici alla Di Maio alla Salvini & combricola,anzi,più che false sono mezze verità raggirate per farsi belli,tradotto,non servono a chi ne ha bisogno,ma solo a loro per farsi Propaganda,di Democrazia si riempiono la bocca,è già limitata,specialmente se ti serve un documento,servono marche da bollo ovunque,pagarle,anche una visita obbligata per legge,o se devi cambiare intestazione al tuo telefono,servono certificati,carte d’identità,tessera sanitaria,mentre basterebbe una firma su dichiarazione di veridicità,punto,visita obbligata deve essere gratuita,questa è democrazia,eliminare la burocrazia,si fa tutto con un ufficio e una persona,in un minuto. COMUNQUE,in politica devono andare solo persone pulite,zero problemi con la giustizia,anche chi ha avuto prescrizioni o scadenze termini,non possono andare in politica se non prima volere essere assolti nel processo.

A volte le notizie vere, sono più deleterie di quelle false, proprio perché vere. Non ci si può difendere dalla verità, se non prendendone atto con rammarico. Per mesi ci hanno rotto gli zebedei,con la storia della legge elettorale che ci doveva far sapere, un minuto dopo la chiusura dei seggi, chi ci avrebbe governato. Sappiamo come è andata. Ora hanno fatto una legge che al contrario, non ci farà nemmeno sapere al termine degli scrutini chi ci governerà. Questa è una amara verità, di cui si può solo prendere atto.  Una volta preso coscienza della verità che non ci piace, si dovrebbe però operare per modificarla.Con le prossime imminenti elezioni, avremo un’occasione Democratica eccezionale, per far modificare questo assetto politico politicante che ci opprime; il Voto! I politicanti, hanno solo paura del voto, non certo dell’astensione.Meno avversari vanno a votare, più sono contenti.

Un occasione ha questo stato di cose cari ITALIANO l’abbiamo già sprecata il 4 dicembre 2016, ora abbiamo una nuova occasione per rivoltare come un calzino questa povera ITALIA votando PD unico partito che vuole cambiare e bonificare questa palude stantia che vive su corruzione evasione e mafia  chiamata ITALIA.Provateci e per il vostro interesse caro popolo ITALIANO. Perché quelli che ti vogliono farti il lavaggio del cervello inculcandoti BALLE di certo non fanno il tuo interesse, loro cercano di continuare a gozzovigliare a spese tue,nel frattempo tu muori di fame.

A volte mi domando come un individuo apparentemente normale possa credere a certe notizie. Non siamo mica più nel medioevo: oggi volendo si può verificare, eppure nonostante questo milioni di elettori se le bevono tutte. Chiamarle bufale no eh!il vero pericolo per la democrazia è un altro.L’ignoranza di chi ci crede.ultima modifica: 2017-11-30T10:56:00+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo