Ma di che parlano? L’Italia ha un debito che nessun altro stato europeo deve mantenere e che costa oggi almeno 3 punti di PIL e se fosse rapportabile a quello dei paesi cui ci confrontano darebbe all’talia almeno 1 punto di crescita in più.

Nel 2017 Pil Italia al top da 7 anni, ma ancora 5,7 punti sotto i livelli pre-crisi

Dati Istat, nel 2017 il Pil a +1,4%. Per il 2018 la variazione acquisita è pari allo 0,8%

Oggi le notizie dell’Istat sono positive, quindi tra poco inizieranno i commenti indignati di chi dice che l’Istat è controllato dal governo per diffondere fake news.
Quando ieri le notizie erano invece negative, l’Istat era la verità assoluta e certificava il fallimento della classe politica e delle ricette economiche.

Signori del tutto nero comunque:Ci sono 45 miliardi d’interessi se 20 fossero investiti per la crescita saremmo in testa all’Europa sicuramente.Davanti ai dati inoppugnabili di un grande successo della squadra di governo degli ultimi 4 anni, i racconta panzane del M5S e Destra certamente troveranno da ridire: si poteva fare meglio, si ma se c’ero io vedevi che succedeva, l’Istat sta con PD ecc. Gli italiani stanno toccando con mano che dal baratro del – 2,9 del 2011 con il Berlusca siamo risaliti al +1,5 del PD, il che vuol dire che si sta tutti un po meglio. AVANTI con le altre riforme.

 I dati che importanza hanno? Tutto! Visto che aumentano il valore della mia affermazione? Se 45 miliardi  di euro invece di pagare il nostro debito potessero essere utilizzati per la crescita noi saremmo al top superando o doppiando la Germania. Visto che con 10 miliardi degli 80 euro siamo passati dal -1,9% del 2013 al +0,4% del PIL del 2014. Oggi saremmo in crescita dal +1,50/1,80% del 2017 al + 3,5/ 4% del 2018 mentre la Germania è prevista in crescita al +2,5% quest’anno…..Il debito si ridurrà con la crescita e l’inflazione se oggi il PIL è a 1850/1900 miliardi e arrivasse a 3000 miliardi di euro il nostro debito invece del 122% del PIL sarebbe al 75% del PIL, quasi la metà di oggi e magari ci considereremmo appagati e molte cose si potrebbero fare senza preoccuparsi dei costi… Non ci vuole molto, basta fermare il debito e spingere la crescita 150/200 miliardi l’anno non sono poi irraggiungibili con un’inflazione al 2%.

Cresciamo come è stato da quattro anni a questa parte e siamo in progressione il che significa che la crescita spinge la crescita. Quindi basta tener d’occhio i conti e il resto lo faranno gli italiani e la gente che lavora, come è sempre stato….Certo che se vince la destra e spenderemo 48 miliardi che non abbiamo o vince il m5s e spenderemo 78 miliardi che non abbiamo il fallimento è sicuro perché i nostri titoli inizieranno a correre con gli interessi e sarà troppo tardi per capire l’errore..

Allora cari amici stallatici, cari adoratori di Grullo L’Elevato, cari ragazzi che credete alle favole e avete una fede incrollabile per la Casaleggio e Sfi gati, e voialtri, cari Berluscones, adoratori del Caimano, cari smemorati che non ricordate che dopo Berluska venne Monti e scassinò i vostri conti in banca. Cari fascisti del “si stava meglio quando si stava peggio”, cari italioti che avete votato no perché Renzi stava antipatico, caro popolo beota, oggi è una giornata bella per tutti!

Ma di che parlano? L’Italia ha un debito che nessun altro stato europeo deve mantenere e che costa oggi almeno 3 punti di PIL e se fosse rapportabile a quello dei paesi cui ci confrontano darebbe all’talia almeno 1 punto di crescita in più.ultima modifica: 2018-02-14T17:07:20+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento