Tanto i penta Squinternati li abbiamo STANATI… col MISE e con l’On. Madia.

Marco Minniti alla Repubblica: “Renzi non aprirà a Berlusconi. Gentiloni resti in sella” Il ministro dell’Interno intervistato da Eugenio Scalfari fa il punto sulle imminenti elezioni e sul futuro del paese.

Forse Berlusconi “lo vorrebbe”, “ma Renzi non si alleerà mai con Berlusconi”. A dirlo è il ministro dell’Interno, Marco Minniti, intervistato da Eugenio Scalfari su Repubblica.

“Semmai – spiega – pensa che Berlusconi avrà verso il Partito democratico un comportamento neutrale. È possibile che questo avvenga ma certo non di più. Passiamo all’altro polo, quello grillino. Di Maio sta facendo alleanze sottobanco, con la scusa di associarsi a personalità di grande competenza in singoli settori, dalla Costituzione (nell’ipotesi che venga rifatta come i Cinque Stelle vorrebbero), all’economia, all’educazione scolastica, alla parità delle donne. Questo perfino nella prospettiva di una loro eventuale presenza al Quirinale quando Mattarella sarà scaduto. È accaduto nel frattempo che abbiano scoperto una serie di mascalzoni tra i loro candidati. I grillini sono molto forti specialmente nel Sud e in Sicilia ma non hanno alcun piano concreto oltre a visioni puramente teoriche”.

Minniti ha suggerito a Renzi “di non andare al governo”.

“Gentiloni deve continuare come governo di ordinaria amministrazione perché questa è l’intenzione del nostro presidente della Repubblica. Questo rinvio può durare sei mesi, otto mesi, un anno ma poi bisognerà indire ovviamente nuove elezioni. È possibile che Gentiloni venga rieletto non più per un governo di ordinaria amministrazione ma per un vero e nuovo incarico, ma avrà sicuramente anche altri concorrenti e non è escluso che abbiano la meglio. In teoria tra questi ci può benissimo essere anche Renzi ma suppongo che non lo farà”.

Direi all’onorevole Minniti che noi andiamo a votare per avere un nuovo governo e non per avere il Governo gentiloni pre-elettorale, se Gentiloni sarà eletto, se ci saranno i numeri e gli accordi forse ancora ci sarà Gentiloni, diversamente si torna alle urne.E hai signori del no a prescindere dico.Capisco che ci avete preso gusto con i governi del Presidente. Il vento sta cambiando e RENZI sta ricuperando alla grande con il popolo de SI dei 4/16/ unito vi fare una bella sorpresa per voi accozzaglia del NO e conviene osservare da che direzione viene e rispettare l’esito delle urne anche se potrebbe non piacere, ma è democrazia.
COMUNQUE, ovviamente tutto dipenderà dai risultati che usciranno dalle urne. Qualora il PD a guida RENZI non raggiungesse la maggioranza assoluta per formare un governo, non è che ci siano tante altre alternative. O si va a nuove elezioni oppure…..! Ma siete matti..nuove elezioni?…i 5s al II mandato che faranno? torneranno a fare i disoccupati o piccoli impiegati? Te lo immagini uno che si è abituato a vivere con 10-12mila € al mese che torna a reddito zero oppure a 1300-1400€ mese..e come cazzo fa a campa?….Nun te preoccupa che in questa legislatura a cospetto di un risultato non decisivo..il gruppo misto diventerà il gruppo più grande dell’intero parlamento!!!! E allora dovete dire cosa volete,altrimenti che senso hanno i NO.Vuoi Grillo al 41%? Ecco,questo sarebbe il colmo per tutti.Grillo,non avendo nel proprio seno personale in grado di gestire lo stato,metterebbe dentro gli elementi della cosiddetta “casta”.Allora cosa sarebbe servita tutta questa pantomima.
Tanto i penta Squinternati li abbiamo STANATI… col MISE e con l’On. Madia.ultima modifica: 2018-02-14T18:04:37+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento