Non ditelo ai Grillini né ai Leghisti : i loro capi politici hanno dato un ordine chiaro e netto; se dei dati di fatto contraddicono la nostra propaganda, negare, negare, negare!

REDDITO D’INCLUSIONE – Quasi 900 mila richieste, 7 su 10 al Sud. Boeri contro il reddito di cittadinanza, “costa 35-38 miliardi”. Il M5S sbotta: “Falsità, l’Istat ha calcolato 14,9 miliardi più due per i centri per l’impiego. CERTO QUEL CHE DICE IL PRESIDENTE. DELL’INPS NON PUÒ VALERE COME QUEL CHE DICE L’ISTAT, CHE , E’ RISAPUTO, GESTISCE LA PREVIDENZA, ED ISTITUZIONALMENTE RESPONSABILE DI FRONTE ALLA LEGGE E AL GOVERNO. Ma poi sti centri per l’impiego cosa sono , raccoglitori di voti clientelari?, ex Cassa per il Mezzogiorno?

Risultati immagini per SORPRESA REDDITO Di INCLUSIONEIl prof.Boeri può stare tranquillo,il reddito di cittadinanza,prodromo a quello di nascita ,sta solo in testa ( e lì ci resta) di quelli che abitano sulle loro cinque stelline…..non si farà mai,son solo perché loro non andranno al potere,ma se ci andassero,se ne guaderebbero bene,perché scendendo dalle stelline confrontarsi con la dura realtà,non ne sarebbero capaci.Bene che vada metterebbero qualche soldo in più agli aiuti sociali che già ci sono.

Renzi ha fatto per l’Italia quello che nessun governo ha mai fatto,come gli ultimi risultati dimostrano anche sul RI dimostrano ampiamente e peseranno alle prossime elezioni.
Appare sempre più chiaro che il PD di Renzi sia l’unico partito che in Italia abbia una linea politica per fare dell’Italia di nuovo un paese moderno, competitivo e socialmente giusto.

Non c’è più posto per altri 20 anni di concessione di benefici fasulli aumentando il debito pubblico fino al 131,8% del PIL che poi hanno dovuto essere resi tutti con gli interessi con Monti, nè di un altro giro di misure miracolistiche di taglio di tasse che dovrebbero garantire benessere per tutti, come predicava Berlusconi, e invece poi sperimentalmente in 20 anni hanno portato solo a delocalizzazioni selvagge, stop agli investimenti di ammodernamnto del paese e più miseria per tutti

I 5S e Lega han vinto con proposte populiste senza coperture ,come il Reddito di Cittadinanza e il taglio delle tasse al 15% a tutti.
Il modo per finanziare l’RdC partorito dall’ economista 5S Tridico non è altro che un un tentativo puerile di truffare la Commissione Europea aumentando i disoccupati ufficiali e quindi ottenendo così la possibilità dalla Commissione di poter aumentare di 19 Miliardi il debito pubblico ogni anno.
Solo che così si ritorna a truffare il popolo italiano, non la Commissione e si mettono altri 19 miliardi da ripagare a carico di chi verrà dopo, come han fatto i governi prima di quello del PD di Renzi per 20 anni prima dominati da Berlusconi e D’Alema&SX massimalista

Come è una truffa al popolo la riproposta di Salvini della ricetta miracolistica Berlusconiana del taglio delle tasse invece di benessere per tutti e invece ha solo allargato la miseria

Il PD ha appena risanato i conti pubblici.

Il popolo non lo sa perchè e’ diventato normale per gli opininisti faziosi, per apparire nelle TV dei potentati mediatici, criticare i risultati del PD di Renzi attribuendo a questo i risultati fallimentari dei governi precedenti

La realtà è ben diversa.

Renzi è diventato PdC a febbraio 2014.

Il debito totale è aumentato dal 2014 al 2017 di 119 Miliardi, anche per impegni di spesa presi dai governi precedenti, ma ì partito dal 131.8% del PIL nel 2014 e si è fermato al 131,5% del PIL nel 2017, dopo 20 anni di crescita annua al 3%

Vedi https://it.wikipedia.or/wiki/Debito_pubblico 

Cioè con il PD di Renzi il debito in percentuale si è fermato e ha cominciato a diminuire durante gli ultimi 3 anni.
Con il PIL che cresce ( +1,5% nel 2017) la possibilità di ripagare il debito aumenta e questo diventa sostenibile.

Infatti nel 2017 il debito totale non cresce più.

Parte a gennaio da 2250 Miliardi€, sale a 2300, ma poi ritorna a 2250 Miliardi€ a dicembre.
A gennaio 2018 ritorna a salire, come nel 2017, ma sono solo variazioni stagionali.

I conti sono finalment a posto dopo 20 anni.

Nel 2017gli italiani hanno avuto gli 80€, i bonus, l’abolizione di IMU e TASI, la riduzione IRAP e tasse, l’aumento dei redditi medi del 2,4% il REI e in più incentivi 4.0 per le industrie SENZA AUMENTARE IL DEBITO TOTALE

il miglior risultato dal 96, durante il primo periodo del primo governo Prodi subito vanificato dall’assalto alla spesa fatta aumentando il deficit di D’Alema&Bertinotti

Il governo del PD di Renzi non ha lasciato nel 2017 debiti da ripagare alle generazioni future.

Ecco perchè il 18% lo ha votato e non collaborerà con chi propone di ritornare alle misure miracolistiche e di Berlusconi o ai nuovi benefici concssi a debito come faceva Bertinotti, gradito ospite tutte le sere nelle TV Berlusconiane per criticare il PD da SX

Gente:Il governo uscente, con maggioranze rabberciate, ha fatto una politica sociale che nessun governo di centro-destra aveva realizzato, anche in epoca pre-crisi: €80 mensili di sgravio fiscale (equivalente a circa €1000 annui netti), detassazione della prima casa, reddito di inclusione e misure connesse; inoltre le assunzioni a tempo indeterminato sono fortemente incentivate, attraverso la cancellazione triennale dei contributi. È meno di quanto fanno da molti anni la Francia ed i Paesi dell’Europa centrale e nordici; nelle condizioni attuali delle finanze pubbliche, è un mezzo miracolo. Non ditelo ai Grillini né ai Leghisti : i loro capi politici hanno dato un ordine chiaro e netto; se dei dati di fatto contraddicono la nostra propaganda, negare, negare, negare!

Share

REDDITO D’INCLUSIONE. Un seme che crescerà e darà i suoi frutti, se adeguatamene finanziato. Ora voglio vedere cosa sarà preferito tra fornero, flat tax e reddito di cittadinanza . Chi grida di più a spararle più grosse in Italia ha sempre ragione, complice megafoni supercinici.

SORPRESA REDDITO D’INCLUSIONE – Quasi 900mila richieste, 7 su 10 al Sud. Boeri contro il reddito di cittadinanza, “costa 35-38 miliardi”. Per M5S “non è vero, solo 15 miliardi”  Povera Italia. Quasi 900mila con sostegni al reddito, 7 su 10 al Sud.I dati dell’Osservatorio statistico sul Reddito di inclusione. Scontro tra il presidente Inps Boeri e M5S sul reddito di cittadinanza.

Risultati immagini per reddito di inclusione

Come al solito, la propaganda è una cosa, la realtà è un’altra.Ed e dimostrato dalla propaganda sul reddito di cittadinanza,e la realtà del reddito di inclusione.
Peraltro il meccanismo del REI è pro attivo, nel senso che, per potervi accedere, il percettore deve stipulare una sorta di accordo in base al quale accetta di fare corsi di formazione e di ricerca attiva del lavoro. La strada è giusta si tratta di:
1) potenziare i Centri per l’impiego, magari affiancando a questi le agenzie per il lavoro interinale, che funzionano bene come ricerca attiva;
2) Stimolare la produzione industriale, in modo da incentivare le assunzioni. Le aziende assumono se hanno prspettive di crescita altrimenti aspettano.
3) riduzione del carico fiscale, ricordando, comunque, che le società di capitale hanno già una flat tax, al 24%. Il problema non è l’aliquota, ma l’indeducibilità fiscale di alcune spese e la complicazione del doppio bnario di bilancio, uno civilistico e uno fiscale.
Come dice sempre l’ispettore Fazio al commissario Montalbano, facendolo innervosire: “già fatto!”.
Tutto si può migliorare e potenziare, ma la strada indicata mi sembra quella giusta.E e già attuato cari boccaloni.

Il M5S ed il suo reddito di cittadinanza da 38 miliardi di € SE ATTUATO COSA IMPOSSIBILE altrimenti ci porterà direttamente alla bancarotta e finiremo come la Grecia o l’Argentina! MA PERCHÉ. Ho la sensazione che il reddito di cittadinanza sarebbe una cassa mezzogiorno camuffata é confermata OK CHE AL SUD SENZA ASSISTENZIALISMO NON SONO CAPACI DI VIVERE,A LAVORARE SI FA FATICA,E ORA VISTO CHE IL REDDITO DI CITTADINANZA SI E DIMOSTRATO UNA BUFALA GIGANTESCA .IL REI HA FATTO IL PIENO.E ALLE PROSSIME ELEZIONI VEDREMO CHI RIDE O CHI PIANGE.

Certo GRULLO meridionale sei divertente ma poco proposito.. Smettere di lavorare va benissimo, chi non firmerebbe, il problema è dopo, chi ti mantiene?? Il lavoro per alcuni è fare qualcosa che piace e che diverte, conosco tanti artigiani soddisfatti di quello che fanno ogni giorno e qualcuno anziano si lamenta di dover smettere. Conosco tanta gente che è felice di fare quello che gli procura anche un reddito. Io ho avuto tre lavori contemporaneamente e mi divertivo a farli contemporaneamente e mi piaceva che ne fossi e ne fossero soddisfatte le aziende per cui lavoravo. D’altra parte se uno non vuole crescere e si accontenta di fare un lavoro di basso livello perché dovrebbe lamentarsi, io conosco gente che si è diplomata e poi laureata partendo da operaio studiando la sera, la notte, nelle pause ed è felice di fare quello che desiderava e non rimpiange di certo di aver potuto lavorare e permettersi di studiare allo stesso tempo. Pensa a Grillo lavora e ha fatto miliardi e Berlusconi anche..il lavoro nobilita l’uomo l’assistenzialismo l’uomo lo annienta,e il m5s con il reddito di cittadinanza vi vuole annientare,per fortuna vostra non e attuabile.

Divertente il Rei ha fatto il pieno al sud e continuerà a farlo e sono fatti non propaganda e continuerà a dare i propri benefici effetti alle persone e anche alla ripresa senza incidere sui conti dello stato. Le misure di contrasto alla povertà – secondo il presidente dell’Inps, Tito Boeri – hanno raggiunto il 50% della platea potenziale. Ma “la platea interessata da luglio salirà a 2,5 milioni di persone e 700.000 famiglie. Abbiamo colmato un ritardo di 70 anni rispetto ad altri Paesi”. Misure volute dal governo Renzi Gentiloni e attuate senza propaganda e senza vanto ma che alle prossime elezioni potrebbero essere significative . Oggi sono 1 milione di persone aiutate con soldi veri ogni fine del mese al sud e altrettante che potrebbero esserlo prima delle elezioni sono fatti dimostrabili non chiacchiere da comici…!!!… Si chiama politica sociale come è nella tradizione del PD, aiuti veri, salvando i conti dello stato senza indebitarsi come sempre alle spalle dei giovani e delle generazioni che verranno come vorrebbero le destre e i soci del m5s nella peggiore tradizione della prima repubblica..!!

Grillusconi: Questi sono milioni di persone che lo prendono e lo prenderanno e non sono gli stessi importi come sostieni mentendo spudoratamente anzi casaleggescamente !!!… Il problema è che sono soldi veri senza debito per lo stato come vorrebbero Lega e 5stelle alle spalle dei giovani e di chi dovrà pagarli come nella prima e seconda repubblica di DC e FI..!!!!.. In povertà assoluta come dai dati INPS di novembre le famiglie italiane sono il 4% su 24 milioni in totale circa 1 milione e le restanti sono di immigrazione o miste e visto che il REI riguarderà circa 2,5 milioni di persone coprirà certamente la totalità degli aventi bisogno mettendo in circolo miliardi per nuovi consumi e per la domanda interna aumentando la crescita e la creazione di nuovo lavoro….!! I soldi alla fine del mese per milioni di persone faranno la differenze con le scemenze a debito dei due vincitori m5s e Lega.!!!…

 

Share

Se Luigino va al governo,per di più insieme a Salvini,veramente c’è da temere per la democrazia.

M5S, adesso uno vale tutti. Nel nuovo regolamento dei gruppi parlamentari tutti i poteri di Di Maio

M5S, adesso uno vale tutti. Nel nuovo regolamento dei gruppi parlamentari tutti i poteri di Di Maio
Dalla comunicazione alle nomine. Le prerogative del capo politico del Movimento nelle nuove regole degli onorevoli Cinque Stelle.

 

Ducetto semianalfabeta.Perfetto per rappresentare una certa Italia.Ovviamente ora, per l’ennesima volta, i grilletti giustificheranno nei modi più assurdi, alla Alberto Sordi, la propria evidente, appunto” “italianità”. Uguali agli altri, con varie aggravanti.Il miracolo si è compiuto, il potere del popolo o della rete, improvvisamente, passa ad una sola persona…….epilogo già noto a chi ha avuto la capacità di usare, in modo corretto, il proprio cervello….. Facciamo un giochino….vediamo chi riesce ad intravedere  a quali scenari politici si andrà incontro nel futuro prossimo…… un aiutino: “ditt…….ra”.

Ovviamente è sempre stato così dal bisnonno di Casaleggio, siamo noi che abbiamo capito male e ci siamo illusi che fosse un movimento e non un partito DITTATORIALE.

Grandi! Hanno fatto fessi migliaia di attivisti e milioni di elettori. Almeno i “vecchi” partiti, avevano aspettato un po’ prima di fare quello che stanno facendo loro. Comunque, tra un anno si rivota.Piu’ passa il tempo e piu’ noto inversioni ad U su ogni singolo aspetto che ha caratterizzato il m5s in passato. Ogni singolo elemento caratterizzante del movimento e` stato ‘riadattato’ a seconda della particolare situazione politca. Il mantra uno vale uno non vale piu’ nulla, la base appare piu’ come un gregge da condizionare che come l’autorita` massima sulle direzioni che deve prendere il partito (si, partito).
Garantismo, accordi, uno vale uno, trasparenza, streaming delle assemblee, elezioni interne tutto dimenticato e cestinato. Che meraviglia!

Preoccupante decisione, al di là di ogni considerazione di tipo ideologico dà, o meglio dovrebbe, far riflettere la dipendenza tra la persona indicata quale “capo politico del movimento”, persona che nutre ambizioni a svolgere il ruolo di capo del governo. Dovesse verificarsi questa -beninteso in se lecita- eventualità spero si desista da questo “arrangiamento”, giacché verrebbe tout-court erosa la divisione democraticamente fondamentale dei poteri, formalmente ancorata nella Costituzione, con il capo dell’esecutivo che esercita un controllo diretto su una parte cospicua di deputati, quando invece è previsto l’esatto contrario.

E’ inutile continuare a scrivere sulla mancanza di democrazia interna in casa M5s. E’ una pura perdita di tempo. Perché? PERCHÉ E’ UN FATTO ASSODATO E PALESE. M5s mostra una serie di negatività clamorose dal mix innominabile degli interessi privati di Grillo che possiede il simbolo, dagli interessi privati della Casaleggio srl con la piattaforma Rousseau, per proseguire alle modalità di voto via web assolutamente senza controllo con evidenti manipolazioni. Insomma una serie di comportamenti che con la democrazia e le regole hanno poco a che vedere. Ma d’altronde, se ci guardiamo intorno cosa vediamo? Vediamo un partito creato da un’imprenditore ricchissimo che comanda e fa e disfa come gli pare, una cosa che in nessun paese democratico potrebbe accadere. Vediamo la Lega, che ha i vertici precedenti agli attuali tutti indagati se non condannati per truffa e peculato.

Un uomo solo al comando,nessuna possibiltà  per i parlamentari di un proprio pensiero o di un’opinione diversa,altrimenti scacciati con 100.000€ di penale. Totale soggezione al Capo e a Casaleggio i quali sono sottomessi e comandati da un capo di professione comico che si chiama Grillo.Questa è democrazia?la Costituzione tanto infondatamente invocata durante la campagna referendaria dai grillioti non dice che i partiti devono essere governati da organi democratici?Questa è la deroga delle deroghe e sarà l’ultima perché hanno già derogato tutto e quindi non hanno null’altro da derogare.

Se Luigino va al governo,per di più insieme a Salvini,veramente c’è da temere per la democrazia.

 

 

 

 

 

Share

CAINO E ABELE NELLA POLITICA ITALIANA.

Governo stabile Lega-M5s? Potevano crederci solo dei cretini.

Risultati immagini per CAINO E ABELE

Solo dei cretini che non capiscono la politica potevano ritenere fattibile e verosimile un governo organico, stabile e duraturo Lega-Cinquestelle dopo la rocambolesca partita a scacchi Fico-Casellati. Eppure opinionisti, retroscenisti e cronisti della politica hanno per giorni e giorni riempito paginate e paginate di talk show, bar sport e tg, siti e profili Fb e Twitter decantando questo scenario.

Ora, accortisi che non sta né in cielo né In terra e che tra Salvini e Di Maio, leader necessariamente concorrenti, c’è la stessa distanza che c’era tra Caino e Abele, fanno precipitosa macchina indietro definendo “colpo di scena” ciò che è invece solo una smentita alle loro fantasie, ai loro incubi, speranze, proiezioni e copia e incolla. E anziché diradarli, concorrono alla Babele politica e al caos di questi giorni …

Share

GERULLI & FASCIOLEGAIOLI. LE BALLE RACCONTATE SONO SCOPIATE. COME FATE ORA CON I VOSTRI BOCALONI?

Boccia, reddito cittadinanza e flat tax? Non ci sono risorse.

L'immagine può contenere: sMS

Boccia, reddito cittadinanza e flat tax? Non ci sono risorse. Rallentare promesse. Costruire un percorso con logica priorità
 “Rallentare sulle promesse elettorali per essere più realisti e per arrivare ad un programma di Governo che non aumenti debito e deficit, che acceleri sulla crescita, e che riduca i divari nel Paese, è la grande sfida”, avverte il leader di Confindustria, Vincenzo Boccia. Un programma che tenga insieme reddito di cittadinanza e flat tax è irrealistico? “Facciamo una sommatoria prettamente matematica”, risponde a Circo Massimo su Radio Capital: con 12-15 miliardi da spendere per evitare che scattino le clausole sull’aumento dell’Iva, e altri 15 miliardi “secondo i calcoli del programma dei 5 Stelle” per il reddito di cittadinanza “già siamo a trenta. E credo che anche la flat tax costi qualcosa”; “Il problema è: dove prendiamo le risorse?”. Bisogna “avere l’onestà intellettuale di fare i conti con la realtà: acquisire il concetto e farne un pezzo in una logica di priorità: non significa non realizzarlo, significa costruire un percorso”.

Con “risorse scarse”, bisogna “darsi delle priorità”, avverte il presidente di Confindustria. Un reddito di cittadinanza “generalizzato” sarebbe “anche un messaggio anomalo al Paese” che ha bisogno di più occupazione; su “un reddito di inclusione per le fasce povere allargando un po’ quello che il Governo ha fatto ci si potrebbe lavorare”.

E sul fronte del fisco, e della proposta di flat tax, “partiamo da una riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori e da una detassazione totale per l’inclusione dei giovani”. Far così, spiega Vincenzo Boccia, “significa costruire un percorso selettivo che possa aiutare il Paese a crescere”: e quando saremo “in una fase totale di consolidamento e di crescita le cose si potranno fare”.

L'immagine può contenere: sMS

Share

GRULLI & C. Tutti preoccupati del PD, ma oramai è tardi. Il vostro futuro alleato si chiama Berlusconi, fatevene una ragione (e fatevi anche una scorta di Maalox, che vi servirà)

Pd, Marcucci e Delrio nuovi capigruppo: ritratto di due renziani diversi.

Pd, Marcucci e Delrio nuovi capigruppo: ritratto di due renziani diversi

Sono stati eletti al Senato e alla Camera. Il primo era il candidato dell’ex segretario, l’altro è stato indicato da Martina in nome della collegialità. Entrambi per acclamazione, ma le loro storie sono assai differenti. Come diverso potrebbe essere il loro ruolo nelle prossime consultazioni al Colle.

Delrio e Marcucci due persone colte e oneste. Il popolo italiano ha bisogno di cibarsi del cervello di belle persone che sanno dare un significato alla vita. Delrio e Marcucci credono alla forza dei valori umani. In mezzo a tanto caos post elettorale, finalmente due uomini perbene. Solo stando all’opposizione verrà restituita la dignità e la redenzione futura del PD. Forza ragazzi che il PD è un bel partito!

CERTO SE LA GENTE POTESSE RIVOTARE dopo essersi informata meglio, dopo aver avuto la pazienza di approfondire, le cose andrebbero in ben altro modo in politica e non succederebbero catastrofi che poi regolarmente paghiamo tutti per anni ed anni Guarda x esempio in GB con la Brexit che prima di partire ha già fatto 50 Mld. di danni e che loro stessi hanno dichiarato che nei prox. 10 anni altri centinaia di mld e migliaia di posti lavoro persi: votassero oggi Brexit perderebbe al 70% Guarda Trump: rivotassero oggi la Clinton vincerebbe al 70% Guarda i Grillodestromani a Torino già scesi sotto il PD, così a Livorno, nel Lazio ed in alcuni Comuni di Roma sono arrivati terzi.Guarda al SUD appena hanno visto i Grillodestri rimangiarsi Posti lavoro sicuri, Decrescite, Redditi Cittadinanza non come promessi: Rivotassero oggi a quanto i Grilli?AL NORD visto capigruppo Delrio Marcucci: PD al 39%

Mi sto divertendo un mondo hanno vinto ma non abbastanza, il bello deve ancora venire quando, se mai arriveranno, dovranno spartirsi le poltrone, e forse governare, perché questi sanno vincere elezioni, ma governare hanno ampiamente dimostrato che non lo sanno fare, altra cosa divertente è che non avendo voce in capitolo nei loro partiti, questi nomadi del voto parlano del PD, per sfogare tutte le loro frustrazioni da precari incapaci, reddito di cittadinanza? andate a LAVORARE, flak tax? dovranno modificare la Costituzione, poi ci sarà la Corte dei Conti, poi ci saranno i mercati, BCE, FMI,agenzie di rating, Blackrock” Elezioni con esito inconcludente” faranno la fine di Tsipras in Grecia, doveva fare la rivoluzione ora governa con il programma della Troika,  il PD?  Noi seduti sulla riva del fiume aspettiamo  che passi il cadavere del nostro nemico ( avversario politico).Però una domanda ve la devo fare: Dichiarate a destra e a manca di aver vinto.Sproloquiate sul Premier eletto dal popolo, dimostrando un’ignoranza clamorosa sul dettato costituzionale che pretendete di aver salvato il 4 dicembre 2016.State facendo di tutto per non andare al Governo, così da poter continuare con le balle che avete raccontato per cinque anni.Non avete uno straccio di idea politica degna di questo nome.Ma perché continuate a preoccuparvi di quello che avviene nel PD?  Un partito che, a sentire voi, non mangerà il panettone? Ma fatevi i fatti vostri! Finché voi e il Felpa ce lo consentirete, le nostre procedure e i nostri uomini ce li scegliamo ancora noi.  Voi tenetevi i vostri ectoplasmi e i vostri burattinai.Non preoccupatevi per noi.Grazie di cuore.

Scusate ma. Io non capisco di preciso cosa pretenda la gente o precisamente la setta 5s. Che Renzi vada in esilio in Siberia con tutta l’attuale classe dirigente del PD? Chi guida il PD in questo momento non lo fa per grazia divina (ovvero qualche decina di click, oppure perché il partito è una proprietà privata) ma perché legittimato dalle Primarie con quasi due milioni di votanti. Cosa si pretende, che il partito lo guidi Emiliano che ha preso il 7% alle primarie e che in Puglia ha lasciato praterie ai 5S? Che il PD venga lasciato ai cavalli di ritorno Bersani, Speranza, D’Alema? Mah…

Cari 5S. Capiamo che abbiate bisogno del Pd per negoziare la spartizione del potere con la lega (e FI). Minacciare la possibilità di un appoggio PD è indubbiamente a voi utile. Siamo coscienti che per voi potrebbe rappresentare più incarichi e potere. Sappiamo anche che nel PD ci siano alcuni egocentrici (Orlando et altri, Emiliano è già dei vostri) che sperano di mantenere qualche pagnotta. Ma noi elettori del PD, iscritti e non iscritti (come nel mio caso), non l’abbiamo votato per convogliare a nozze con voi: non è vero, come dicono molti “giornalisti”, che abbiamo programmi compatibili e non crediamo di essere, come dite voi, una vecchia baldracca. Avete votato Casellati, la fanatica di Silvio, l’aristocratica borghese e classista? Potrete votare anche il governo con lega e FI, geneticamente a voi legati. Fate il vostro.Noi faremo la nostra parte.

Share

IL SUPER EGO DI DI MAIO Salvini accetterebbe una figura terza come premier, lui no.

Salvini gela Di Maio: “Se dice io o nessuno, non se ne fa niente”. La replica: “Conta il voto popolare, noi al 32%” BIMBO MINGHIA ma studiarsi prima la costituzione no?!?Dura a farti capire una cosa così semplice. Chiedi a Travaglio che te lo spiega.Su un po’ di dignità, siete quelli che avreste fatto le barricate contro il tiranno Renzi per essa, ed ora sotto i tacchi? Dai, su guerriero, petto in fuori e W LA COSTITUZIONE PIU’ BELLA DEL MONDO…o non è più di moda perchè Travisaglio e Zagrebelsky attualmente sono un po’ distratti in materia?

Risultati immagini per bimbo minghia

In mattinata Bonafede, ministro alla Giustizia in pectore del Movimento, mette i paletti: “Un altro candidato premier determinerebbe il definitivo allontanamento dalla politica”. Il leader leghista: “Un errore, salta tutto anche se ci chiedono di lasciar fuori Forza Italia”. Di Maio: “Il premier a noi? Questione di democrazia credibile”

L’importante non è il fatto di avere scritto il proprio nome sui manifesti elettorali e di essere votato da 50 mila milioni di persone, ma di ottenere la fiducia in Parlamento.Il Capo dello stato affiderà l’incarico a chi riuscirà a dimostrare che nel Parlamento avrà i numeri giusti e diventerà PdC chi convincerà il Parlamento ad accordargli la fiducia.Se i due capi politici (Lega e M5S) non riusciranno a mettersi d’accordo su quale dei due dovrà chiedere la fiducia al Parlamento, potrebbe spuntare, in accordo con tutte le parti,  un terzo nome da nominare, anche se non si è presentato alle votazioni come PdC. Così è.

Di Maio avrebbe ugualmente bisogno di un paio di docce gelate.Era candidato premier, ma i cittadini non gli hanno dato i voti per governare da solo (ci provi pure, se vuole: chieda a Mattarella di dargli un incarico esplorativo, e veda che cosa succede): ha chiesto agli italiani “Volete che governi io con questa squadra?”, e la maggioranza assoluta degli italiani gli hanno risposto “No, grazie”.Quindi ora si dia una calmata e cerchi un modo per rispettare la volontà sia della maggioranza relativa degli italiani che hanno scelto il suo partito, sia della maggioranza assoluta degli italiani che non l’hanno scelto.

Ahahahahahahah…e poi dicevano che Renzi era arrogante…Di Maio lo batte ad occhi chiusi, e non ha ancora fatto un C…ostruttivo lavoro in vita sua! È MEGLIO DEL CINEMA, accidenti…ogni giorno una fesseria nuova.Mi servirà una scorta gigante di popcorn, altro che Malox…Grullo, dove sei? Non ti ha retto la pompa? Sei rintanato perché ora i giudizi li danno sulla setta?

I bimbi minghia, dopo l’apparente feeling, iniziano a litigare. Si addensa sempre più la folla di gente che siede sulle sponde dei fiumi italiani in attesa del passaggio del cadavere della politica.

Schermaglie e pinzillacchere.Faranno il governo senza dubbio (FI appoggio esterno). Credete che vogliano andare a nuove elezioni? Impossibile, anche  perché, amesso che riescano a fare nuova legge elettorale (difficile che si trovi accordo tra coalizione e partito unico), i risultati sarebbero probabilmente negativi per i due.

Quelli che a sinistra hanno votato 5S, dopo Casellati se ne guarderanno bene. Il voto ritorna al centro sinistra . I 5S sono destinati a perdere 5 o 6 punti %.La  balla della lega che aumenta voti è poco credibile: 1) ha dimostrato di non arrivare a nulla, 2) l’elettore di FI del centro nord torna sui suoi passi, anche per paura di un governo con i 5S. La coalizione non si muove, ma la lega perde anche lei 4 o 5% e forse viene sorpassata da FI. I PD, se coerente, riprende tutti i voti nel centro – nord e buona parte del sud.

 

Share

Il grullo dice preferirei che il Renzi fosse “down and out” invece che down soltanto.Questa e fifa paura di un ritorno non molto lontano.

“Per Di Maio e Salvini ora c’è da sporcarsi le mani”

Denis Verdini a Circo Massimo su Radio Capital: “Non c’è da fare drammi, non sono arrivati i barbari” … Renzi? “È un momento di down”

Risultati immagini per Renzi? "È un momento di down

Tutti al capezzale di Renzi e  sperano che il renzismo sia morto. tranquilli e solo un  “È un momento di down”

“Non farei drammi” dopo il risultato delle elezioni, “nessuno ha vinto” a causa delle legge elettorale e ora “c’è da sporcarsi le mani, abbandonare l’idealità e avere senso pragmatico” per trovare una formula di governo, la più concreta delle quali sembra quella tra M5S e Lega. Parola di Denis Verdini, leader di Ala, intervistato da Circo Massimo su Radio Capital.

La riforma del titolo V sarebbe stata una cosa buona giusta e fondamentale per uscire dallo stato comatoso che dura da diversi decenni, la gente al referendum ha votato contro Renzi, non contro la riforma che per me era buona e salutare. E questo L’UNICO ERRORE DI  Renzi  aver trasformato una buona riforma necessaria su un plebiscito su se stesso, cosa ci si poteva aspettare di diverso? dopo che media & c si sono messi di traverso contro RENZI.Ma ora. Basta col regionalismo, va cambiato il titolo quinto e ridata centralità delle decisioni allo stato, a cominciare dalle politiche del lavoro e i centri per l’impiego.Il regionalismo in Italia si declina in a anarchia e confusione.”Non sono parolacce, sono cose normali” … vallo a spiegare a chi sulla scorta di un COMICO demente ha insultato per anni, chiamando inciucio qualsiasi atto politico, ovvero qualsiasi atto di mediazione tra interessi diversi per giungere a una posizione condivisa nell’ambito del governo.

PURTROPPO PER FARE CIO CHE E SOPRA DESCRITTO SI DEVE ASPETTARE IL RITORNO DI NOI RIFORMISTI CON RENZI. PERCHÉ L’ACCOZZAGLIA CHE ATTUALMENTE VUOLE ANDARE A GOVERNARE ,NON SA NEMMENO DA DOVE INIZIARE,HANNO VINTO CON LE BALLE DI BOLLO E SOLO BOLLE DI SAPONE SARANNO FARE,E SI SA CHE LE BOLLE DI SAPONE DURANO POCO,PER FORTUNA DEL ITALIA.

Spero che il “popolino” dei grullini si astenga dai soliti insulti (peraltro meritati) a Verdini….Dopo aver votato la “pasdaran” berlusconiana Casellati come presidente del Senato, meglio un decoroso silenzio.Sempre di due servi si tratta, ma almeno sulla scaltrezza di Verdini mai nessuno ha avuto a che ridire. Sull’intelligenza della Casellati si potrebbe anche aprire un dibattito.https://www.ilfattoquotidiano.it/…/casellati…/4253161/ In confronto alla Casellati, pure Verdini sembra Henry Kissinger…e vedo solo un nugolo di grullini, tutti uguali con risposte preconfezinati, e disposti a bersi pure la Casellati senza nemmeno fiatare dopo che per anni hanno fatto gli schizzinosi. Il sottoscritto è sempre e solo “al servizio” del proprio cervello, dato che ragiona e scrive secondo quello che gli dicono i neuroni, senza appartenenze. Sono d’accordo con Renzi? Lo scrivo, senza problemi.
Non lo sono? Lo scrivo, senza problemi. E sentirsi dire che sarei “servo” di qualcuno da un mucchietto di riquadrino di facebook che scrivono esattamente le stesse identiche cose (che fanno gli alternativi ma sono “omologati” come polli in batteria) mi suscita solo grasse risate.

Di Maio pur di essere lui ad andare da Mattarella a ricevere l’incarico di governo è disposto all’impossibile e concedere ministeri chiave alla Lega, come riporta La Stampa. Se davvero partirà un esecutivo movimento – centrodestra, i cinque anni della passata legislatura in cui la linea politica grillo-casaleggiana è stata improntata alla coerenza e al intransigenza contro il “marciume” dei partiti corrotti si rivelerà un gigantesco bluff.

Però al SOLO pensiero che , se volesse, potrebbe escludere uno dei 2 FENOMENI dal governo , deve far godere Renzi come un riccio. Se fossi Renzi manderei un messaggio a Mattarella dicendo: dai pure l’incarico a Salvini e a Salvini direi: vai tranquillo, vi appoggiamo noi. Poi andrei a godermi la faccia dei GRULLI che dovrebbero ficcarsi il 32 % nel…….come si dice, una soddisfazione NON è MAI ben pagata!

Quando i decreti del nuovo governo arrivano al Quirinale le scambiano per fake.
Cavalcare la tigre del populismo è tipico della stampa italiana. Come siamo caduti in basso.

Inutile spiegare ai grillini che il popolo elegge il Parlamento e non indica né il governo né tantomeno il suo eventuale “capo”

Inutile spiegare ai grillini che si può fare un governo monocolore, o imporre il proprio pdc, solo se si ha la maggioranza in entrambe le camere

Inutile spiegare ai grillini che vince le elezioni chi va al governo (perché becca le poltone che decidono) non chi ha più poltrone in Parlamento. Che è un po’ come aggiudicarsi una pole position con la gara ancora da disputare su un campionato lungo fatto di molte gare

Inutile spiegare ai grillini che contano le coalizioni, non i partiti, e che c’è stata una coalizione che ha preso più voti della loro.

Inutile spiegare ai grillini che il vincolo di mandato che vorrebbero imporre i propri, facendo decadere automaticamente da parlamentare chiunque non obbedisca ciecamente e prontamente ai due diarchi, è lo stesso vincolo che vogliono violare quando chiedono fiducia cieca ad un loro esecutivo, da parte di parlamentari scissionisti di altre forze, senza contropartita (apparente).

Perché magari i grillini, quando glielo spieghi, per un attimo danno anche l’impressione di averlo capito…ma poi parte, via wireless, il reset dal server master della casaleggio associati e tutti i microchip slave in dotazione standard dei mega noi adepti grillini si cancellano e ritornano a ripetere i mantra di “giggino o ripetente pdc, perché essendo il partito più votato, che quindi ha vinto, è stato scelto dagli Italiani”…

 

Share

La corrente Orlando vuole dettare legge? Orlando l’infiltrato e fattore K? riferisca al suo mandante che le regole sono regole, la minoranza è minoranza.

Ipotesi Delrio – Nannicini per i capigruppo di Camera e Senato.Continua il braccio di ferro nel Pd per la scelta delle guide dei gruppi parlamentari. Ma resta in pole il ticket renziano Guerini-Marcucci

L’ipotesi tuttora più probabile è che vengano nominati Andrea Marcucci al Senato e Lorenzo Guerini alla Camera. Ma il reggente Maurizio Martina sta proseguendo in queste ore i colloqui e gli incontri per trovare una sintesi che consenta una scelta unitaria senza andare alla conta. In questa chiave, circolano ipotesi alternative ad almeno uno dei due nomi. Delrio -Nannicini.

Direttivo PD fate ciò che giusto e dovuto! Poi senza titubanze si rimane al opposizione se non volete che il PD sparisca. Nessun accordo o appoggio hai falsi e bugiardi e con le lingue velenose. Sono stato chiaro? Punto.

Grulli perché fa finta di non capire? Il 18% degli elettori che ha votato per il PD non vuole assolutamente alcun inciucio tra PD e M5S. Il M5S deve governare con il centrodestra. Il 18% degli elettori e il PD non vogliono avere a che fare con i falsi e bugiardi e con le lingue velenose. Sono stato chiaro? Punto

Grulli se la cosa non vi garba!La cosa migliore è ritornare alle urne. 2 mandati e a casa, vediamo se Di Maio è onesto e bravo come ha professato per anni o anche lui, dopo aver raggiunto la gloria si attacca alla poltrona…Secondo voi fanno l’inciucio con il PUTTANIERE o 1000 persone sono disposte a perdere 13 mila euro al mese per i prossimi 5 anni, per il bene del paese ?

Dovete mantenere le promesse elettorali ve lo ricordate ! stipendio di cittadinanza a tutti i scansa fatiche stipendio di cittadinanza a tutti quelli che lavorano in nero.Questo lo dovete fare subito,altrimenti alle prossime imminenti elezioni a sparire siete voi non il PD.

 

 

Share

Salvini PdC , Di Mejo Guardasigilli e la Casellati come seconda carica istituzionale della repubblica…. Basta e avanza per essere inseriti a pieno diritto tra gli stati peggiori del pianeta… E aggiungo : senza vergogna !!! Con buona pace di Platone & Socrate. L’Italia invece è sempre stata felicemente rappresentata da un’altra coppia di Saggi di quei tempi: Protagora & Gorgia…

Di Maio e Salvini spiegati da Platone.Nei dialoghi del filosofo si trovano lezioni di politica che rimangono sempre utili. Anche nel caos italiano di questi giorni.DICE SCALFARI.

Eugenio ScalfariRisultati immagini per platone

Che la libera evoluzione del Pensiero , patrimonio inestimabile dell’Età Ellenistica e Romana, si fosse sopita con l’avvento del potere temporale della Chiesa , è un dato di fatto agli atti della Storia. L’Italia e la Germania  hanno sofferto di questo giogo in modo diretto e duraturo.  Altri Paesi, invece,  dopo la caduta dell’Impero Romano di Occidente, si sono affrancati, evolvendosi rapidamente verso lo status di Nazioni autonome  e libere ( Francia , Inghilterra e Spagna in primis ). Comprensibile quindi  che l’Italia , giovane di solo un secolo e mezzo, fosse ancora succube di antichi retaggi e servitù. La storia più recente sembrava comunque dimostrare come  si fosse finalmente avviati su un percorso virtuoso e  condiviso di apertura e di progresso.Gli ultimi eventi politici, al contrario, gettano ombre fosche di regressione e di timori atavici , in barba a Platone & Socrate.

La terza repubblica,ha riassunto il peggio della prima e della seconda…e le due poltrone assegnate,ci dicono,che nulla è cambiato,e quello che sara il prossimo governo un tradimento delle promesse….La gente ha votato il cambiamento e così come gli ha dato il VOTO lo toglierà le cose vanno molto veloci,e il CAOS domina su tutto,e il voto questo ci conferma che la gente è confusa,perché non ha più fiducia,e quindi  prova,se la prova non va bene,cambiano,ultimo esempio Renzi,dalle stelle alle stalle alla velocità della luce.Ora cercheranno di prendere tempo,per arrivare alle prossime elezioni,per indebolire ulteriormente FI e Pd,e poi vinca il più Abile tra Lega e 5s.In tutta questa lotta politica,per il potere,gli interessi dell’Italia vengono dopo,nel frattempo galleggiamo con Mattarella e Gentiloni,che sono innocui e garantiscono un buon galleggiamento.

SECONDO LA SETTA.Detto terra terra, (sti due Salvini e Gigi governeranno per un po) assieme, ma mica tanto. Giusto per fare una legge elettorale che garantisca il premio di maggioranza a chiunque (partito da solo, o partiti aggregati in coalizione) arrivi primo, senza la soglia del 40%. A quel punto l’anomalo tripolarismo italiano finirà perché (speranza loro) il pd scomparirà: non essendo competitivo (18-20%) con gli altri due blocchi che sono oltre il 30%, i suoi elettori preferiranno riversarsi su chi ha più possibilità di vincere (e si presume,soprattutto sui grillini in chiave anti-destra).SPERANO LORO Tutto qui, fine della storia.SECONDO LA SETTA.

SECONDO IL MIO PUNTO DI VISTA:Il M5S ha già fatto vedere con l’elezione della presidente del Senato che non hanno problemi a sostenere gente di destra, e lo stesso Fico si dev’essere scordato di quando diceva “mai con la Lega, DNA diverso”.
Il tripolarismo poi sarà anomalo ma è anche ben radicato: per tutti i discorsi catastrofisti che si sono sentiti nelle ultime settimane, il PD ha comunque preso il 19% dopo una legislatura così così e una scissione a sinistra, la scomparsa non mi sembra tanto vicina. Che la cosa piaccia o meno, c’è uno zoccolo duro di elettori di centrosinistra che, indipendentemente dalla legge elettorale, continuerà a votare un partito europeista e riformista, pro unioni civili, ecc., anche se perdente.

In ogni caso, in questo quadro desolante che è la politica in italia un dato si afferma con forza. Il m5s è diventato adulto, ed ha perso la verginità (sempre in senso politico, eh!?). Sono stati il partito più votato, nella speranza, mal riposta, di cambiamento/miglioramento, e loro cosa fanno come primo passo? Cedono lo scranno della seconda carica dello stato alla rappresentate dell’omino di Arcore!!!!! Benvenuti tra noi…Per quanto concerne la lega, poi, ce ne sarebbero di cose da dire. Mi limito solamente ai numeri. Primo partito della coalizione. La sera antecedente minacce di sfacelli, il giorno dopo è bastata una cena con l’omino in questione e…ops, miracolo!

Un partito di sinistra o centrosinistra,per meglio dire,rappresenta le esigenze di una comunità e non solo l’interesse e quindi la rappresentatività di un singolo. Nell’ambito del suo programma vi sono sicuramente interessi convergenti e non.Il PD ha avuto una battuta d’arresto,è vero,ma sia sullo stato sociale ,sia nei grandi investimenti mai raggiunti prima in sanità scuola,infrastrutture,sopratutto ferroviarie,periferie ecc.ha dato il meglio di una politica di centrosinistra.Se si tiene conto del punto di partenza ai minimi storici,che ha visto comunque il nostro paese svilupparsi in percentuale in misura maggiore degli altri paesi d’Europa,con la creazione di oltre 1.200.000 posti di lavoro di cui il 50% a tempo indeterminato,il salvataggio di molte realtà produttive in crisi,si può dedurre che molte realtà rappresentative delle esigenze della gente,sono state realizzate..Altri hanno venduto fumo e speranze di guadagnare senza lavorare,oppure una riduzione di tasse, contro la lotta all’evasione fiscale fatta dal PD, che nel solo 2017 ha realizzato ben 23 miliardi di recupero fiscale.Problema evitato in campagna elettorale dagli altri partiti.Non dimentichiamoci che per la prima volta,sono state ridotte le tasse ai lavoratori dipendenti,di 80 euro mensili,quelli che le tasse le pagano tutte,gli 80 euro ai figli sino a 3 anni e i 1.000 euro alle neo mamme,riforma pensioni,rinnovi contrattuali ecc..Bene,anche se qualcosa avrei voluto in più ,io in questi 4 anni di rilancio dell’economia e dello stato sociale mi sento rappresentato,perché non ho inseguito la luna,ma le scarse possibilità economiche che la situazione presentava nel 2013 e le difficoltà a rilanciare l’economia.Tenete ancora presente,che il numero di occupati oggi è pari al 1997.

“Il POPOLO” sovrano ha vinto, attraverso i suoi prescelti ha il dovere ora di governare, Tuttavia esiste un 19% che dice il contrario, attendiamo la prova di governo del “POPOLO VINCITORE”che con le chiacchiere non si ricava nulla. Speriamo che gli eventuali insuccessi non siano colpa altrui come già avvenuto in altre occasioni…

Come dice un famoso proverbio cinese, il saggio indica la luna e lo stolto guarda il dito.”il bene comune è utile a tutti sempre ché ciascuno non lavori solo per sé ma faccia coincidere l’utilità propria con quella comune”

Share