LA SAGA DEI DEMENTI Bestialità inaudite nel programma del nuovo governo Lega-5 stelle.

 

Risultati immagini per il contratto di governo

Dicono, adesso, che la bozza di programma del nuovo governo è vecchia e superata. E è certamente vero. Solo che la sua “vecchiezza” risale a qualche giorno fa, mica a dieci anni. E in quella bozza ci sono scemenze e attentati alla Costituzione che è già una bestialità averle pensate. Averle messe addirittura per iscritto (e averle fatte uscire) è qualcosa di peggio, qualcosa che sconfina con un comportamento criminale. Due, fra le tante, le cose spaventose:

1- La nascita di un “comitato di conciliazione”, a fianco del Consiglio dei ministri, che avrebbe il, compito di mediare le eventuali divergenze dei due partiti (5 stelle e Lega) in caso di contrasti. Sono tutti ignoranti, gli estensori del programma, e quindi è persino inutile insistere, ma questa roba ricorda appunto il Gran Consiglio del Fascismo (solo che in quell’occasione c’era un  partito solo). Questo comitato di conciliazione, formato dai rappresentanti dei due partiti, e forse della Casaleggio, sarebbe il vero organo dirigente. Quello che darà gli ordini al Consiglio dei ministri, dove i ministri si limiteranno a prendere un caffè e a mettere la loro firma su quanto deciso dal comitato non si sa bene dove e con la partecipazione di chi, forse anche dello zio di Grillo, essendo un organismo privato. Si tratta di una roba mai vista in alcuna democrazia, nemmeno in Italia, se non appunto al tempo del fascismo.

2- In più occasioni si ribadisce l’idea di uscire dall’Europa e dall’euro. E’ un chiodo fisso della Lega. Ma è anche il modo più semplice per condannare l’Italia a una sorta di declino perenne. Fuori dalla protezione dell’Europa (e dell’euro) c’è solo un destino argentino o venezuelano. Tutte cose già spiegate mille volte e su cui è inutile tornare. Bisogna essere dementi da ricovero urgente per fare pensate di questo genere. In più con errori tragici: si vogliono cambiare le norme europee in tema di vincoli finanziari (i limiti di Maastricht), dimenticando che quella roba sta addirittura nella Costituzione italiana. Quindi bisogna cambiare la Costituzione, altri anni di lavoro parlamentare. E si ignora che l’eventuale uscita dall’euro avrebbe effetti tragici sui mercati e una procedura (non prevista) talmente complicata e laboriosa da richiedere anni di lavoro. Anni durante i quali tutti i capitali se ne andrebbero all’estero: nessuno vuole rimanere su una valuta di nessun valore e non accettata dal circuito internazionale. Ripeto: solo dei pazzi possono aver pensato scemenze del genere, due giorni fa.

Ma non è finita. In tema di coglionate va segnalata l’idea di chiedere alla Bce di Draghi di cancellare (bruciandoli) 250 miliardi di Bot del nostro debito pubblico. A parte l’enormità e la stupidità della richiesta (a che titolo la Bce dovrebbe cancellare questi 250 miliardi di Bot?), si dimentica che quei 250 miliardi di Bot non stanno nelle casse della Bce a Francoforte, ma a Roma, nei forzieri della Banca d’Italia, che su incarico della Bce li ha comprati. La perdita, quindi ricadrebbe interamente sulla Banca d’Italia, cioè su di noi.

Si potrebbe andare avanti, ma è meglio fermarsi qui.

Questi sono veramente fuori dal mondo. Per prendere voti, hanno ripetuto per mesi cretinate inaudite. Solo che alla fine hanno cominciato a credere alle loro stesse cretinate. E questa è una cosa che capita solo ai malati di mente.

LA SAGA DEI DEMENTI Bestialità inaudite nel programma del nuovo governo Lega-5 stelle.ultima modifica: 2018-05-16T11:50:51+02:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento