Finalmente qualcuno dell’opposizione che comincia a muoversi nella difficile battaglia per le Europee, contro i fascismi e i sovranismi pericolosamente determinati a distruggere tutto. BRAVO Renzi!!

Renzi si muove per le alleanze alle Europee: mercoledì a Bruxelles vede il socialista Timmermans ma anche la liberale Vestager.Gozi: “Ci confrontiamo sui contenuti”. In mattinata il senatore del Pd incontra gli eurodeputati Dem al Parlamento Europeo.

        (Photo credit should read EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)L’agenda pubblica dell’ex segretario del Pd prevede un incontro mattutino con gli eurodeputati Dem. Lo annuncia Renzi stesso nella sua enews: “Gli eurodeputati del PD sono stati accusati dal presidente della Rai di aver preso soldi da Soros e lo hanno finalmente denunciato, bravi! Mercoledì mattina sarò a Bruxelles per dare un abbraccio a tutti gli eurodeputati che hanno scelto di fare questo gesto coraggioso”. Ma non è solo questo il motivo della visita di Renzi a Bruxelles.

______________________________________________________________________

E solo per questo ma era scontato riparte la guerra al RENZI! è pure vero che non è mai finita allora dico continua la guerra.Dicendo dove vuole andare il morto vivente,alle europee se va da solo porta a casa una percentuale da numero telefonico. 

Caro amici rancorosi e male informati,prima di tutto dai sondaggi dicono che il 15% e il minimo che porta a casa,e poi scusate ma cosa siete dei indovini che già sanno i risultati delle europee se e cosi datemi dei numeri al lotto o i risultati delle partite cosi me li gioco, come tutti i saltimbanchi dite solo corbellerie vi ricordo cosa ha detto il vostro amico Salvini che dell’Europa se ne fregava ma ora si sta calando le brache appena a visto che il PIL e sotto zero gli sono venute le convulsione a lui e quello squinternato Di Maio. Renzi non governa da 3 anni è avete ancora la fissazione di Renzi come se tutti i disastri in cui siamo sono di Renzi, ba secondo me vi dovreste fare visitare da un neurologo perché non state bene.E vi faccio presente che con il PD il PIL era salito con voi in 6 mesi lo avete ritorto a zero.Io non sono ne con ne contro Renzi ma non sopporto questo accanimento su di lui perché non ve la prendete con la lega che ha fatto più danni di tutti.

Io so che la voglia di sfasciare tutto è grande. Io so che il senso di appartenenza è un ricordo sbiadito, le distanze tra di noi sono diventate voragini tanto profonde da rendere difficile immaginare qualsiasi tipo di sintesi su un progetto condiviso. Io so che il problema non è solo politico, ma personale, la guerra permanente di questi anni ha lasciato ferite profonde difficili da rimarginare, si sono rotte amicizie e rapporti politici consolidati, l’avversario è diventato nemico, il rispetto è stato sostituito da un sentimento di antipatia, se non addirittura odio. Io so che da molto tempo al Noi abbiamo sostituito l’Io, i destini e le carriere personali hanno prevalso sull’interesse collettivo, una competizione in stile “coppa Cobram” di fantoziana memoria ad eliminazione diretta, senza regole tutti contro tutti. Io so che è venuto meno il partito, almeno come l’hanno conosciuto chi ha una lunga militanza come me, la formazione di gruppi dirigenti all’altezza delle sfide complesse, il senso della misura. Oggi tutti si sentono legittimati a fare e a candidarsi a tutto, un tweet, un post di facebook qualche like, una lista infinita di luoghi comuni, qualche slogan urlato sono elementi sufficienti per costruire una carriera politica. Io so che è venuta meno la Politica, quella con la P maiuscola, intesa come la capacità di leggere la complessità della società moderna trovando soluzioni complesse. Al contrario, anche tra noi, prevale la semplificazione in una logica op posizionale buona per una curva da stadio:migranti contro sicurezza, modernità contro diritti, sviluppo contro difesa dell’ambiente ecc. Io so che forte è la tentazione di trovare un colpevole, un capro espiatorio, quando in realtà tutto questo ha radici profonde, fin dalle origini del PD, quando Veltroni fu costretto alle dimissioni. Non esiste un colpevole, siamo tutti colpevoli! Io so che stiamo attraversando tempi bui e noi, la sinistra riformista, abbiamo una grande responsabilità nazionale di costruire una alternativa politica a coloro che oggi vogliono portare le lancette del tempo indietro di 70 anni, a chi propone l’idea di una società chiusa, l’Europa delle piccole patrie, la decrescita felice. Io non so se il Partito Democratico possa essere la risposta, ma io so che abbiamo tutti, ma proprio tutti, nessuno escluso la responsabilità, il dovere di provarci ancora una volta, di darci un’altra possibilità, di non arrenderci all’ineluttabile destino.E visto la vecchia gerarchia del PD non capisce e non cambia mentalità si cerca altre strade e il RENZI sta facendo ciò con l’appoggio di tanti comitati civici che al momento le garantiscono un buon 15 %.La strade e ancora lunga per le elezioni europee.E le conclusioni le tireremo alla fine cari amici contrari alle politiche del RENZISMO e favorevoli allo status quo che ci ha portato al fascismo gialloverde.

PS: Le elezioni europee dell’anno prossimo saranno importanti per l’Italia.I leader italiani cercano forza e alleanze contattando i gruppi politici in Europa affini ai loro intendimenti e programmi.Nel caso di Renzi il suo attivismo avrà un effetto positivo se riuscirà a essere riformista e convergente.Non è tempo di imprese individuali.

Finalmente qualcuno dell’opposizione che comincia a muoversi nella difficile battaglia per le Europee, contro i fascismi e i sovranismi pericolosamente determinati a distruggere tutto. BRAVO Renzi!!ultima modifica: 2018-12-05T17:45:32+01:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento