Il PD (non quello attuale) ha una missione impossibile (spero non troppo): restituire l’Italia a politici preparati, onesti e con il coraggio di fare scelte anche impopolari per far rinascere il nostro paese. Questo non vuol dire che nel PD tutti abbiano queste caratteristiche, ma semplicemente che solo il PD può tentare questo miracolo. Il principale ostacolo? Gli italiani!

A Piazza Grande è stato il giorno del discorso conclusivo per Nicola Zingaretti. Nell’ex Dogana di Roma il governatore del Lazio ha pronunciato l’intervento che lancia ufficialmente la sua candidatura. “Manderemo a casa questo governo”, ha detto galvanizzando i suoi. UNITÀ ED E GIÀ DIVISORIO AFFERMANDO  . Oltre il renzismo: “È ora di cambiare strada. “C’è sempre un’alternativa all’odio”. BELLA FRASE MA … Continua a leggere

Share

Non saranno i sovranisti a uccidere l’Europa, ma l’impossibilità di cambiarla,CERTO SI DEVE AVER PAURA DEI SALVINI E DEI ORBAN .Ma si deve oltre aver paura di Salvini e Orban, pure dell’Europa immaginata dai padri fondatori: un luogo politico impossibilitato ad auto-riformarsi. Che pagherà cara questa sua difesa dell’esistente, mentre tutti oggi vogliono cambiarla.

Non saranno i sovranisti a uccidere l’Europa, ma l’impossibilità di cambiarla. È il grande paradosso che dominerà il dibattito politico europeo da qua al prossimo 26-28 maggio: che tutti vogliono cambiare l’Unione Europea, sebbene l’Unione Europea non si possa cambiare. Vogliono cambiarla Matteo Salvini e Luigi Di Maio, che auspicano la rivoluzione ai vertici della Commissione per fare deficit a più … Continua a leggere

Share

Renzi ha ragione: l’opposizione non può limitarsi a criticare il governo ma deve svolgere anche un ruolo propositivo.Allora, bando alle ciance: Ormai credo che i nostri attuali governanti si siano ampiamente di svelati Clientelismo, sessismo, razzismo, omofobia, ritorno agli anni 70, incompetenza, distruzione sistematica del meglio per il peggio Serve altro per mandarli a casa? stare li ad aspettare il fallimento del paese mangiando i pop corn non serve al ITALIA.

Matteo Renzi annuncia una manovra ombra da offrire al Governo: “Il vicepresidenzialismo ci manda a sbattere” L’ex premier al Corriere smette i panni dell’ottimista: “Stavolta sono davvero preoccupato”. Definisce “autorevole” la candidatura di Minniti e lancia i “comitati civici” “Magari il problema fosse il Pd. Stavolta sono davvero preoccupato”. Matteo Renzi vede il paese andare a “sbattere a tutta velocità” dopo … Continua a leggere

Share

Ma fatti furbo De Angelis…sei tu che prendi le distanze dal mondo Renziano!!! hai il cervello malato…. e abbracciati a Zingaretti! vediamo fino a quando….e poi ritorna dal tuo DaLema.Bravi, andate a farvi votare il “direttorio” di mezze pippe che litigano il giorno dopo: la sinistra “normale”.

La piazza di una sinistra normale. Nicola Zingaretti lancia la sua corsa al Congresso Pd “Comunità” e “umiltà”, senza ossessioni di leaderismo. Gentiloni e Franceschini al fianco del governatore certificano la frattura del mondo Renziano. Vediamo quale sara’ il commento acido di De angelis la prossima settimana quando la Leopolda scoppierà di gente proveniente anche dall’estero e che raggrupperà più … Continua a leggere

Share

Quota 100 e la dittatura del cattivo padre di famiglia

Cento, mille Tito Boeri contro Quota 100 e la dittatura del cattivo padre di famiglia   E CHI SONO QUESTI CATTIVI PADRI DI FAMIGLIA? NON FATE GLI GNORRI! ECCOLI QUI AFFIANCO CON I LORO BEI GHIGNI SODDISFATTI.MESSI LI DA VOI ITALIANI BOCCALONI. Il presidente dell’Inps, in audizione alla Camera, snocciola le scomode verità di quota 100, attirandosi gli strali di Matteo … Continua a leggere

Share

I ragazzi in piazza in decine di piazza italiane per dire no al governo al grido: grido “Chi ha paura di cambiare? Noi no!”

Non è che l’inizio Indignati per questo governo del “ finto cambiamento e delle diseguaglianza”, gli studenti hanno fatto sentire lo loro voce in più di cinquanta piazze. Dall’assenza di investimenti su scuola e università, alla protesta contro le politiche sulla sicurezza e sui migranti i giovani italiani hanno voluto far sentire la propria voce. Nella Capitale la manifestazione si … Continua a leggere

Share

Il governo è riuscito a mettersi tutte le istituzioni contro. Il disastro è abbastanza certo.

LA TEMPESTA PERFETTA. Un pregio va riconosciuto a questo governo: quello di aver scatenato contro se stesso una tempesta perfetta. Non esiste, per quanto io abbia cercato, un solo centro studi, centro di previsione, organismo indipendente o internazionale (dal Fondo monetario all’Ocse) che abbia dato la sua approvazione a questa manovra. Anzi, caso forse unico nella storia, tutti ne hanno … Continua a leggere

Share

Il governo è riuscito a mettersi tutte le istituzioni contro. Il disastro è abbastanza certo.

LA TEMPESTA PERFETTA Un pregio va riconosciuto a questo governo: quello di aver scatenato contro se stesso una tempesta perfetta. Non esiste, per quanto io abbia cercato, un solo centro studi, centro di previsione, organismo indipendente o internazionale (dal Fondo monetario all’Ocse) che abbia dato la sua approvazione a questa manovra. Anzi, caso forse unico nella storia, tutti ne hanno … Continua a leggere

Share

La batosta sui conti pubblici provocata dal governo

Anche ieri sui mercati dei titoli a reddito fisso si è registrata l’ennesima Caporetto dell’Armata Brancaleone grullo-legaiolo, con i due vice-disastri al posto di Cadorna. In particolare le aste dei BTP con scadenze da 3 anni a 30 anni hanno visto i rendimenti impennarsi e scalciare come un toro al rodeo der Kanzaz City. Il malcapitato contribuente italiano viene massacrato, ma … Continua a leggere

Share

L’M5S ha costruito la sua fortuna sulle abilità comunicative di uno dei suoi fondatori e sulla denigrazione degli avversari: ad essere notevole è solo l’evidente carenza di senso critico dei suoi rappresentanti in Parlamento.

MA QUESTI DOVE SON VISSUTI NEGLI ULTIMI ANNI!chiusi nel sacro BLOG? M5S dice che il PD ha fatto anche cose buone. Domanda a bruciapelo: ma essendo deputati dal 2013, com’è che se n’e’ sono accorti solo ora? «Non avevano l’idea si fosse fatto tanto, non è stato abbastanza pubblicizzato» hanno detto secondo la Stampa parlando di bilancio ed Europa. Secondo un … Continua a leggere

Share