Renzi: «Prima o poi il palloncino populista si sgonfierà» RENZI grazie per l’ottimismo che cerchi di trasmettere al popolo. ma l’aria si di giorno in giorno sempre più pesante.

Matteo RenziL’ex Premier e Segretario del Partito Democratico: «Tra Di Maio e Salvini mediocre gioco al ribasso che blocca l’Italia»

«Prima o poi il palloncino populista si sgonfierà: la legge di Bilancio 2020, se ci arrivano, è tecnicamente il loro banco di prova. Il tempo gioca con la nostra maglia, lo sapete, lo sappiamo». Lo scrive Matteo Renzi nella e-news inviata ai suoi sostenitori, denunciando il «mediocre gioco al ribasso» tra Lega e M5s «che sta paralizzando le Istituzioni italiane mentre gli altri Paesi corrono».

Di Maio e Salvini bloccano l’Italia «Tutti i giorni litigano, sbuffano, polemizzano. Si fanno dispetti e ripicche al punto da far sembrare – rispetto a loro – statisti persino i bambini dell’asilo. Dovunque mettono le mani loro qualcosa si ferma, a cominciare dall’economia italiana. A chi mi riferisco? Ai membri del Governo italiano, naturalmente, a cominciare dai due vicepremier Salvini e Di Maio», scrive Renzi.

A Taranto zona rossa, ecco il governo del cambiamento «A Taranto si è costruita una zona rossa, cosa che il nostro Governo non aveva mai fatto: tenere lontane le proteste dagli occhi dei giornalisti, questo è il governo del cambiamento».

Speranza: Serve alternativa «Ogni giorno una puntata diversa di questo stucchevole teatrino. Mentre il Paese è fermo, Lega e 5 stelle intrattengono il pubblico con un tira e molla su ogni argomento, provando a fare governo e opposizione insieme». Lo ha dichiarato in una nota il segretario nazionale di Articolo Uno, Roberto Speranza. «Per questo – ha aggiunto – è sempre più urgente la costruzione di un’alternativa forte e credibile sin dalle prossime elezioni europee ed amministrative».

Share

FASCI!Tutti dentro. Fosse per me, tutti dentro.Quello che non capisco e’ perché non si faccia un bel processo e condanna esemplare

“Onore a Mussolini”: a Milano lo striscione-oltraggio degli ultrà neofascisti alla vigilia del 25 Aprile.

Il blitz a due passi da piazzale Loreto, con saluti romani e cori, di una 70ina di tifosi della Lazio in trasferta. Digos sta identificando i presenti, si indaga per ‘manifestazione fascista’. Sala: “Milano è antifascista”

Ministro degli interni,vanno individuati e processati.Se ci sei batti un colpo.Ministero degli affari interni, Piazza del Viminale, 1 – Roma.Non ci va mai, forse non sa l’indirizzo…Ormai inneggiare a personaggi che fanno parte della storia ha poco senso, si testimonia solo che non si è capaci di guardare avanti, e si è fermi nel passato. Perché non ave cesare? Sarebbe la stessa cosa.

Dobbiamo pensare alla legittima difesa non in casa contro i ladri ma nelle strade contro questi criminali che inneggiano a un despota naxi-fascista che ha portato migliaia di ebrei nei lager e ha ucciso milioni di persone e’ ora di darci un taglio con queste buffonate.Con buona pace di chi continua a far finta di niente e a minimizzare, negando che sia in atto un pericoloso rigurgito fascista .

Share

Salvini scopre l’antimafia il 25 aprile.

Immagine correlata

Salvini scopre l’antimafia il 25 aprile.

Una normale dialettica fra alleati, pur con orizzonti politico-culturali diversi, sembra per il nostro Paese un lusso. Dai sotterfugi – come le kafkiane “approvazioni salvo intese” o le magiche “clausole di dissolvenza” – si è passati alla rissa furiosa, come dimostrano le cronache sul “Salva Roma” e sul “caso Siri/Arata”.Ma quello che fa ribrezzo,e la massa di popolo che seguono questi coglioni,al poso di mandarli a cagare, gli applaudono gli sostengono,e ciò mi fa ribrezzo schifo e paura.

Salvini parla di mafie solo quando ne cerca i voti, magari tramite i suoi prestanome e quelli dei capi mafiosi.E si sa i voti delle mafie non sono mai gratis, ma questo Salvini lo sa benissimo.

La lega e pappa e cicca con la mafia sia al nord che al sud.Ditemi quanti politici della Lega sono stati uccisi dalla mafia perchè minacciavano il suo potere? Maroni, allora Ministro dell’Interno come Salvini affermò che al Nord non ci sono le organizzazioni criminali. Le organizzazioni criminali le avete al Sud, ma il Nord ne è immune. E minacciò di querela e chiese le scuse a Saviano che l’aveva affermato in TV, altro comportamento simile all’attuale di Salvini.

“Eppure, solo qualche mese prima, nel luglio del 2010, era scattata la maxi-operazione denominata “Crimine” legata all’indagine milanese “Infinito” che ci ha raccontato proprio le infiltrazioni della ’ndrangheta in Lombardia. Come dire: non si poteva non sapere. O forse si è voluto ignorare.” I ministri degli interni leghisti cambiano, ma le mafie non sono capaci di vederle, chissà perchè. E chissà perchè tu LEGAIOLO difendi chi quelle mafie non vuole vederle, anche da ministro degli interni, e non fa nulla di concreto per combatterle, e magari ne prende pure i voti ed i soldi……chissà…..questo sarà la magistratura a dircelo….forse.

Share

SENZA CRESCITA, MA RAZZISTI.Misure? sembra per un aumento dello 0,1 per cento del Pil. Inutili!

Immagine correlata

Fra qualche minuto (o qualche ora o giorno) si riunisce il Consiglio dei ministri. In teoria per occuparsi di una cosa chiamata Decreto Crescita. In realtà, di crescita non c’è niente. Servirà per una sorta di resa dei conti Di Maio-Salvini: il primo vuole che Siri (indagato) lasci il governo. Il secondo vuole che la Raggi lascia Roma.

D’altra parte, è giusto così. Nessuno dei due sa niente della crescita. Sono loro stessi a aver scritto che la nuova ondata di provvedimenti farà crescere il Pil dello 0,1 per cento: basteranno due pomeriggi di piogge intense o uno sciopero dei tramvieri per mangiarsi quel poverissimo aumento.

Ma le cose vanno così e sappiamo perché (forse lo sanno anche loro…). Invece di mettere soldi e agevolazioni sugli investimenti, hanno pensato che fosse più interessante regalare denaro (e stipendi) alla gente: insomma, paghe e paghette invece di occasioni di lavoro. E nessuna attenzione alla produttività: oggi l’Italia è efficiente esattamente come venti anni fa.

Ma la cosa non li tocca: l’importante è fare bella figura alle prossime elezioni europee. Forse vincerà Salvini.

Ma nemmeno lui sa per fare che cosa, dopo.

Sa che vuole andare a Palazzo Chigi come premier, e forse ci riuscirà.

I vantaggi, per noi, saranno inesistenti. Non esiste un programma di riforme che abbia un senso. Tutto ruota intorno a una dose massiccia di odio razziale e basta.

Alla fine, Salvini verrà ricordato per questo: prima di affondare il paese, lo ha fatto diventare più cattivo.

Share

VIVERE DA POVERI Si era detto che erano 5 milioni gli indigenti, ma nessuno li ha mai visti.

Risultati immagini per VIVERE DA POVERI O VIVERE LAVORANDO IN NERO.

Grazie al reddito di cittadinanza si comincia a capire che non sappiamo niente, o quasi, sulla povertà italiana. Si era partiti, e si è andati avanti per mesi, con una cifra netta in testa: gli italiani in povertà assoluta sono 5 milioni.

Dopo qualche giorno, le domande per il reddito di cittadinanza consentono di tagliare questa stima almeno per 5: i poveri, forse, non sono nemmeno un milione, non 5.

Da quel poco che conosco della realtà italiana penso che anche questa stima sia sbagliata.

L’Italia non cresce, e non offre quindi molto lavoro, da almeno una ventina d’anni. Due decenni sono tanti e la gente non è stata a aspettare. Molti hanno trovato un reddito, anche minimo, grazie a lavoro nero, lavori occasionali, impieghi per amici e parenti (ma retribuiti). Tutte situazioni che hanno sconsigliato a molti di presentarsi per avere il reddito di cittadinanza: meglio vivere nell’anonimato che farsi avanti e farsi conoscere dal fisco e dalle autorità per ricevere, magari, solo 40 euro al mese.

Tutto bene, si dirà. Meglio così.

Ma non è vero. Le buone società sono quelle in cui tutti (o quasi) hanno un impiego regolare, un reddito regolare e buoni rapporti con il fisco.

Poi ci sono le società ”arrangiate”, dove un tot di popolazione sopravvive nelle pieghe, negli anfratti, e si perde: guadagna quasi niente (abbastanza comunque per vivere), ma riesce a  non farsi identificare.

La mia impressione è che nel caso italiano non si tratti di episodi isolati, ma di una scelta quasi di massa. La società stagnante ha prodotto situazioni lavorative improprie e che sfuggono agli stessi governanti. Da qui gli errori nelle stime: si pensava a 5 milioni di indigenti, ma alla fine se ne sono presentati meno di un milione.

Purtroppo, “normalizzare” questa società non sarà facile. Chi ha imparato a vivere fuori dalla legge (magari unendo a un paio di lavoretti in nero un po’ di contrabbando di sigarette o peggio) difficilmente accetterà di infilarsi alla mattina in una tuta di lavoro per presentarsi in fabbrica alle otto e faticare ore e ore per un reddito modesto e che poi verrà tassato.

Insomma, vivere da poveri (fintamente) è diventata un’opzione italiana. Da quel poco che si riesce a capire non si tratta nemmeno di una scelta marginale: gli italiani “irregolari” (specialisti in espedienti e in vita ai margini della società) dovrebbero essere qualche milione. Troppi.

Share

Sguazziamo nel caos.TERRENO FERTILE PER L’ESTREMISMI DESTROSI.

Risultati immagini per TERRENO FERTILE PER L'ESTREMISMI fascisti

Una cosa sembra chiara,che siamo nel CAOS,.e nella confusione,i furbetti ,hanno terreno fertile,e si approfittano,della necessità,di molti di trovare qualche punto di riferimento,qualcuno che abbia risposte ai problemi,qualcuno che,sembra abbia idee chiare e dia certezza,e in questa disperazione,che nasce dal caos,ecco che arrivano ,puntuali,i venditori di fumo,dalle promesse e soluzioni miracolose.Gli uomini che hanno la bacchetta magica,con la soluzione pronta per ogni problema.gli uomini del popolo,che alimentano il caos,perchè nel casino,hanno gioco facile ,per vendere illusioni,con l’unico interesse,di profittarsi del momento ,del buio ,per fare i propri interessi e quelli dei loro amici..Il Caos crea paura e incertezza e ci rende deboli e facile preda,.Evidente che qualcuno alimenta il caos storico in cui ci troviamo.Serve per “Combattere ogni autorità che non provenga dall’espressione del loro libero volere”. Da incorniciare. Ce chi ancora ci crede? L’Italiano non può esprimere il suo libero volere. Può solo votare per un partito politico che si farà rappresentare da chissà chi . Per farsi votare i rappresentanti dei partiti promettono ciò che vogliono i loro elettori senza vincolo di dover poi mantenere nulla. (vedi berlusconi). Inoltre qualcuno è scusato dal momento che nemmeno sa cosa dice (Dimaio.. “chennesò.. così stascritto..”). Nel 2018 nessuno più confonde questa farsa per democrazia. Vi pare che la politica di accoglienza profughi nostrana rappresenti il desiderio degli italiani? La destra estrema è una reazione oscena ma fisiologica così come il capitalismo sregolato in Russia e Cina è reazione al comunismo precedente.

I magistrati POLITICIZZATI possono criticare la politica, mettere sotto indagini politici innocenti, distruggere carriere di persone innocentissime, ma nessun essere umano (i non umani lo fanno continuamente nel loro consueto modo di esprimersi)può criticare una sentenza. Razzismo puro. Insomma, proprio mentre l’infallibilità della Chiesa viene messa ampiamente in discussione, i magistrati, nonostante le carceri siano strapiene di gente in attesa di giudizio, che risulterà in maggioranza poi non colpevole, e di un’altissima percentuale di gente che invece viene condannata ingiustamente, pensano e agiscono come se fossero infallibili. Questa sì che è una situazione inaccettabile. E la legittima difesa che, nella situazione di grande degrado in cui versiamo, e sempre più si avvia a esserlo, l’ordine pubblico sacrosanto.Ma non la legittima difesa.sarebbe il far West italiano.

Share

MA E COSI Difficile capire come mai si parla di Salvini e del mitra? Ma va? E del messaggio che segue la foto : Noi siamo armati e dotati di elmetto? Un po’ come i fucili di Bossi, non vi dicono nulla?

Salvini caricatura

MEDIA WUEB SOCIAL TUTTI MERAVIGLIATI PERCHÉ SI PARLA DEL MITRA DI SALVINI ! BO!

PER ME E UN BRUTISSIMO INDIZIO DI DOVE CI PORTERÀ QUESTO SGOVERNO

CERTO: Salvini non dirà mai esplicitamente di sparare ai migranti (come fece Luca Traini a Macerata) però l’invito ad armarsi per quieto vivere, non certo per collezionare armi, non è come sponsorizzare la Nutella. Diciamo che ha spostato il tiro dalla birretta alla Beretta.

Sarà l’atmosfera pasquale ad aver rilassato lo spirito critico, può essere, ma che non ci si indigni e che si trovi quasi una “burlonata” parlare di questo, quando ne parlano tutti, mi pare francamente surreale.

Non dice nulla agli sdegnati che ci sia un’indagine in corso sul sottosegretario Siri, leghista della prima ora, per aver “probabilmente” incassato una tangente per far passare una “manina” sull’eolico in Sicilia dove ci sta di mezzo, nientemeno che la mafia?

Non dice nulla che si sia un indagine in corso sul tesoriere della Lega (ma tu guarda che novita!) Centemero, per 250 milioni transitati per Radio Padania?

E non dice nulla agli “stupiti” che ci sia un attacco frontale (l’ennesimo) della Lega di Salvini contro la magistratura “rea” di indagare su di loro e loro “intrighi” sempre e comunque riferentesi a qualche maniera di “lucrare” sulla politica. come quei famosi e quasi passati di cavalleria 50 milioncini dello Stato che la Lega si è pappata (nero su bianco) (remember la laurea del Trota e quant’altro?).

Non dice nulla a nessuno che un ministro del’interno che dovrebbe tenere il profilo più basso possibile (dato tutto quello che succede), invece non trova di meglio che farsi fotografare in mille pose come un fotomodello con un arma (vera) di distruzione di massa?

Alla vigilia del 25 aprile seguito di una guerra che di quei mitra ne ha conosciuti purtroppo anche troppi e che hanno fatto strage di intere popolazioni?
Non vi tange che non voglia partecipare al “solito rito”della celebrazione della Liberazione da parte dei partigiani ma che, per sua ammissione, preferisca passarlo in Sicilia a “combattere la mafia”, mentre il suo uomo con quella ci farebbe affari (ok mettiamo pure il condizionale, le mani nella marmellata non gliele hanno trovate, vedremo, ma le mutande verdi di Cota non sono un miraggio).
A me non stupisce affatto che la Lega con questi presupposti, arrivi al 37per cento, fino a che ci si stupisce dello stupore che certe immagini a mio avviso orrende, possono provocare, non c’è da meravigliarsi che la Lega cresca nei sondaggi.
La stessa Lega che ha passato tutti i Lodi di Berlusconi, che ha governato con lui e che gli ha avvallato tutte le sue leggi e leggine che hanno portato il Paese dove sta ora.
E che, assieme a lui, ha tentato di delegittimare la magistratura.

Anticamera della dittatura, altro che mucche in corridoio!

Share

SUL 25 aprile, Di Maio attacca Salvini: MA E UN ATTACCO DI FACCIATA E Di Maio, diventa antifascista a 2 giorni dal 25 Aprile e ad 1 mese dalle elezioni europee !!! vergognati !!!

Risultati immagini per 25 aprile 2019

25 aprile, Di Maio attacca Salvini: ATTACCO DI FACCIATA E   Di Maio, diventa antifascista a 2 giorni dal 25 Aprile e ad 1 mese dalle elezioni europee  !!!  vergognati !!!

E l’associazione dei Partigiani interviene con un comunicato in difesa della Liberazione contro chi cerca di negarla. “Il 25 aprile è Festa nazionale. La Festa della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista. Essa vedrà migliaia e migliaia di persone nelle piazze e nelle vie di tantissime città e paesi. Nessuno riuscirà a cancellarla. Ci riferiamo, in particolare, a chi cerca di negarla, paragonandola ad uno scontro tra ‘fascisti e comunisti’, mentre essa fu lotta vincitrice del popolo italiano contro il nazi-fascismo; a chi continua a gettare fango e fuoco sulla memoria delle partigiane e dei partigiani; a chi tenta con il solito argomentare razzista e ignorante di riportare l’orologio della storia al ventennio del criminale Benito Mussolini. Il 25 aprile ricorda la vittoria degli ideali di libertà e democrazia che hanno spazzato via la dittatura. È il canto corale delle origini autentiche della nostra Repubblica. La maggioranza delle cittadine e dei cittadini italiani si riconosce con coscienza, fedeltà, entusiasmo e passione civile nella Festa della Liberazione. Saremo in piazza in tantissimi per ricordare che l’onore della Patria fu difeso dal suo popolo e per portare avanti ancora una volta gli ideali per cui lottarono i partigiani: un Mondo di Pace, più giusto e libero. Viva la Resistenza, viva la Costituzione, viva l’Italia”.

_________________________________________________________________________________________________

E bravo Di Maio, diventare antifascista a 2 giorni dal 25 Aprile e ad 1 mese dalle elezioni europee  !!! Si vergogni !!! Ai miei tempi si urlava in corteo “Ora e SEMPRE Resistenza” Un ragazzo del ‘ 51.Che la smetta di fare il buffone…. E’ alleato di Salvini quindi non parli di 25 aprile! non ne ha alcun diritto, e il suo socio di sgoverno partecipa solo per farsi i selfi e la passerella è meglio che rimanga a casa,    e….studi un pochino la storia,ok ma perché mai dovrebbe studiare la storia? a lui basta farsi i selfie alla nutella e indossare in palestra le magliette col logo di Casa Pound per mietere messi di voti dai pirla

Salvini e Di Maio, sono la conseguenza diretta di vent’anni di Berlusconismo, dove l’ignoranza, la prepotenza e l’arroganza, sono stati i modelli da seguire. Aggiungiamo che la sinistra si è avvitata nelle sue dispute interne. Alla fine due personaggi come questi che non sono buoni nemmeno come battacchio ad una porta, fanno i viceministri della Repubblica Italiana. Ma il 25 aprile è sacro. Salvini non va perché è un neofascista,che chiede i voti pure a Casapound. Di Maio va per contrapposizione e non per vera convinzione. 

Ma possibile che il 25 aprile debba ancora dividere?? il 25 aprile è festa di liberazione di TUTTO il popolo italiano, non dei rossi contro gli altri. I partigiani erano di tutti i colori, uniti nella lotta contro il nazifascismo. Il mitico comandante Nord (Pietro Balbo) della divisione langhe era un ex decima mas. Non ha senso dire non festeggio il 25 aprile (e cosa festeggi allora, l’entrata in guerra?) se non ti chiami Mussolini.

Come si fa a denigrare e o snobbare il 25 aprile? Che senso? Cosa vuol significare? Che chi metteva gli ebrei sui treni verso la Germania o la Polonia era sullo stesso piano dei deportati stessi? O chi aspirava ad ideali di libertà e diritti civili era sullo stesso piano delle squadracce imbottite di olio di ricino e manganelli? Cosa vuole trasmettere Salvini con questa sua “equidistanza”? Tra ” Bella ciao” e ” Faccetta nera” c’è tutto il baratro che separa la civiltà dalla barbarie.

OK E LOGICO CON LA TESTA CHE SI RITROVA,QUESTO ANIMALE.Mi sembra logico che Salvini, che campa anche con i voti dei naziskin e che si allea con i neonazisti tedeschi che negano l’olocausto non festeggi il 25 aprile. In altri tempi si sarebbe vergognato, ma adesso quei tempi non ci sono,ma dal andazzo sento un fetore di ritorno causa la politica che è diventata il ricettacolo di ogni spazzatura.Ma sei siete solo CHIACCHIERE e nemmeno il distintivo.O meglio: di “distintivo” avete l’IGNORANZA e l’ARROGANZA.Ma ancora, continuate ancora qualche mese, tutto il 2019…lo dico da più di un anno: questo governo “scelto” dagli italiani è cosa buona, serve di lezione.Dopo questi signori, Renzi vi sembrerà un gigante della politica e una persona seria quale già era, con tutti i suoi difetti che avevano almeno una controparte di pregi (a cominciare dalla cultura passando per il pragmatismo fino alla visione economica moderna) sconosciuta ai fasciogrillini. Ancora qualche mese dovete tenerveli…ve li siete meritati fino in fondo…

Cari fasciogrillini. Una cosa deve essere chiara, luminosa, scolpita nel granito e per i deboli di memoria, tatuata sulla mano: privazione della libertà, miseria, violenza, guerra e centinaia di migliaia di morti sono state tutte scelte e risultati delle azioni perpetrate dai fascisti! Non esiste un messaggio diverso da questo. Il 25 Aprile ricorda la Liberazione dai pazzi che ci hanno condotto alla rovina umana!

Share

Salvini sta cercando di salvare Siri. Di Roma, in questo momento, non gli importa nulla. Il solito do ut des sulla falsariga dell’affaire Diciotti. Il M5s ha stretto un patto col diavolo e ora deve sopportarne le conseguenze.

Governo, a poche ore dal cdm è ancora scontro con il M5s sul Salva Roma. Salvini: "O si aiutano tutti o nessuno"Governo, a poche ore dal cdm è ancora scontro con il M5s sul Salva Roma. Salvini: “O si aiutano tutti o nessuno”Il vicepremier leghista sul caso Siri ribadisce: “Si è colpevoli in caso di processo e condanna”. E assicura di “non voler far saltare tutto” dopo le europee.

poche ore dal consiglio dei ministri chiamato oggi alle 18 a dare il via libera al decreto crescita, il vicepremier Matteo Salvini riaccende lo scontro con il M5s su uno dei provvedimenti più controversi, il “Salva Roma”, che taglia il debito della Capitale, e sul caso Siri, il sottosegretario leghista indagato per corruzione, di cui i cinquestelle reclamano le dimissioni.

Fermo restando che Siri è già stato condannato ad 1 anno e 4 mesi mi sembra, per bancarotta fraudolenta (cioè per aver fatto sparire i soldi che avrebbe dovuto ai creditori di una sua azienda) accettando il patteggiamento della pena e quindi ammettendo il reato. Ma se vi attesa la condanna e non basta l’avviso di reato perchè non più di 1’0 giorni fa questo buffone del Ministro degli Interni era a Perugia sotto il Palazzo della Regione a chiedere le dimissioni del Presidente Marini (che, per inciso, io credo abbia fatto bene a dimettersi). Più che due pesi e due misure vorrei sapere questi sciacalli che considerazione hanno della propria dignità.

M5S e Lega hanno in comune solo la smania di governare.Non lo sapeva Di Maio che la lega, per valori e principi, è agli antipodi?Certo che lo sapeva. E adesso che hanno affossato quel che restava di questo Paese, che faranno?

OK.Le solite finte liti fumose che hanno stancato italia! Il 26 maggio salvini e di maio non si votano! Ci hanno sprofondati nel debito e nella nullafacenza a sbafo pagata con più” tasse e con più IVA! hanno fatto danni gravissimi al paese! e’ ora che vadano!

Il buzzurro “Salvirazzi” non ha ancora compreso  sono i 60 milioni di italiani che hanno bisogno di un nuovo governo con politici seri ed equilibrati. Le tante cose da fare in Italia spetta a un nuovo governo costituito da gente  onesta e preparata. Il 26 maggio non sia mai a votare i leghisti o i grillini , bisogna urgentemente raccogliere sassi e ripulire  le zozze rie seminate dal governo giallloverde che ha gettato l’Italia sul lastrico. Italiani, il 26 maggio aprite gli occhi se volete salvare i vostri figli! Lasciate perdere Salvomaio che pensa unicamente alla poltrona e all’ottimo stipendio.

SALVINI STARA’ PENSANDO:Eppure mi sembrava di andare tanto benino e qui l’80% Italiani mi vuol mandare a casa, mah. Embè? cosa vuoi che importi se non ci capisco un fico secco, anche Berlusca non capiva niente e ce lo hanno tenuto x 20 anni.Mi accusano di aver disastrato il Paese col Berlusca, insieme a tutti Leghini, anzi dicono che noi ci capivamo ancor meno di Lui, Embè? Anche Nonno Benito e la DC disastravano l’Italia eppure sono durati 25 anni: Fatemi arrivare almeno all’anno prox.Cacchio, ci voleva pure la Michela Murgia per raccontare a tutti le mie cose che tenevo x me.Quella è andata a scrivere il suo miglior Articolo proprio su di me, poteva aspettare fino a Giugno? Già mi chiamano Caporale,mio Caporale.Tanto non mi frega se mi mandano a casa, ho già guadagnato bene e ho speso Zero. Vestiti: Con 2 Felpette e qualche divisa in prestito e se porto a Cena la fidanzata paga Verdini

Share

Fate attenzione a quello che scrivo (oltre che agli accenti). Scrivo che chi vota Salvini pensando che difenda “il popolo” è un povero imbecille, e lo ripeto ai quattro venti, in particolare a quelli che hanno votato Salvini pensando che “è uno di noi”.

Risultati immagini per Salvini e Di Maio dovranno scappare in qualche nuova Hammamet.CARICATURE
Fate attenzione a quello che  scrivo (oltre che agli accenti). Scrivo che chi vota Salvini
 
pensando che difenda “il popolo” è un povero imbecille, e lo ripeto ai quattro venti,
in particolare a quelli che hanno votato Salvini pensando che “è uno di noi”. La sua 
immagine da uomo del popolo è una patetica truffa mediatica. E ora lapidatemi
popolo ITALIANO senza  memoria di ciò che portò il fascismo.
Come si fa a vincere una guerra con una manica di imbecilli…questo forse il pensiero di
Mussolini dopo aver salutato il Re mentre i carabinieri gli venivano incontro….Come si fa
a vincere con questa manica di imbecilli,avrà pensato Togliatti dopo le elezioni del
48…..Una manica di imbecilli avrà detto Berlusconi mentre  guardando quella folla
fischiante mentre entrava dimissionario al Quirinale….Non mi stupisco quindi che SI
guardi alla manica di imbecilli che hanno votato il governo gialloverde. Resta che
l’incapace e fanullone mangiatore di nutella chiamato Salvini…dopo aver letto gli ultimi
sondaggi e le parole di DiMaio si chiede se staccare la spina o no al governo.Resta che il
laborioso Zingaretti può solo sperare di essere miracolato da Mattarella..ossia che si
vada ad elezioni ….
SI. Salvini è un fannullone incapace, miracolato dalla politica, e ricchissimo, visti gli
stipendi che si porta a casa da decenni. Mai lavorato un solo giorno fuori della politica,
come i suoi sodali a 5stelle.Bisogna spiegare ai poveri imbecilli che lo votano che questo
governaccio è il più lontano possibile da ogni idea di “popolo”. E’ guidato da ricchissimi
privilegiati che si atteggiano a amici del popolo perchè perchè gli buttano un po’ di
becchime di cittadinanza e tengono lontani “i terroristi dei barconi”. Questa grandissima
truffa finirà. Salvini e Di Maio dovranno scappare in qualche nuova Hammamet.
Share