Prima si liberano della May e prima i Britannici verranno a capo della Brexit nel migliore dei modi.

La proposta di Theresa May per i cittadini europei che vivono in Regno Unito.Offre la possibilità a chi arriva prima dell’effettiva Brexit – o poco dopo – di maturare gli stessi diritti dei britannici.

Belgium EU Summit

Finalmente si parla di cosa implica veramente il brexit. Molti credono che l’unico effetto siano i controlli alla frontiera, che esistono già e non dipendono dall’appartenenza alla EU.

Theresa May continua ad aggiungere confusione alla già enorme confusione.Una specie di “sanatoria” che non considera affatto i flussi migratori cui necessita l’UK è solo demagogia che serve alla premier solo a cercare un modo per poter trattare sul libero scambio.E’ preoccupante che una nazione così evoluta non abbia idea di come affrontare una situazione creata da lei stessa.I flussi migratori sono altra cosa rispetto a chi si trova già in UK ora.Stiamo parlando di cittadini europei che in parte rientreranno nei propri paesi di origine (e altrettanti li sostituiranno) e non di cittadini extra UE che presumibilmente si costruiranno una vita per i propri figli.Sul” tutto lascia pensare” sono dubbioso proprio per il fatto che non ci fosse un progetto prima di Brexit e soprattutto fino a qualche settimana fa la linea dura sembrava anche l’unica del governo May. OK:È la prima volta in assoluto che si fronteggia una questione del genere. Si naviga a vista, non vedo come altro si potrebbe fare: non esistono schemi precompilati o consuetudini diplomatiche.Ma:La preoccupazione sorge dal fatto che non siano state fatte valutazioni (soprattutto le più pessimistiche) e progetti prima di Brexit lasciando praticamente tutto al caso.Quando si vuole “costruire” qualche cosa prima si progettano le fondamenta studiando il terreno e dopo si decide se procedere e non il contrario.Mi scuso se ho usato una metafora molto semplice. Non ce ne è stato il tempo, secondo certi personaggi dicendo. Fra la sostituzione travagliata del primo ministro David Cameron con Theresa May, fra la sentenza della Corte Suprema britannica che ha stabilito di consultare anche il parlamento in materia di negoziati per l’uscita dalla UE, fra le elezioni anticipate, il governo inglese non ha potuto dedicare settimane o mesi a stilare proposte accettabili per la commissione UE. Non è che il governo abbia solo quell’incombenza, eh?!?

Signori  non stiamo parlando di questioni di poco conto. Anche il governo Cameron ha le sue enormi responsabilità ma a voler la hard Brexit era piuttosto il governo di May(la stessa che ha voluto le elezioni anticipate). Direi che le scelte fatte nell’ultimo anno sono state tutte piuttosto avventate e poco ponderate come anche i toni tenuti con la UE da parte degli esponenti governativi.

State, in sostanza, dicendo che ci  dobbiamo fidare di Theresa May. Che, per esempio, chi oggi rischia di vedersi rifiutata la domanda di residenza permanente perché in una fase ormai lontana della sua vita non era in possesso di CSI quando avrebbe dovuto esserlo, deve fidarsi del fatto che Theresa May ha detto “state tranquilli che non cacciamo nessuno.”

La storia politica di Theresa May mi ha insegnato che di Theresa May non c’è da fidarsi in nessun caso.

Per la cronaca, nel UK  è pieno di casi di persone, alcune sposate con cittadini britannici, che stanno vedendo la propria domanda di residenza permanente rifiutata, perché un numero a caso di anni fa non hanno lavorato per un tot di mesi, e per quei mesi non avevano sottoscritto una CSI privata.

Tanto per chiarire questo punto: la CSI è un “requisito” di cui nessuno sapeva niente, che non era richiesto da alcuna istituzione, che lo UK sta usando per rifiutare le domande di residenza permanente dicendo che è un “requisito europeo”, ma l’UE sostiene comunque che, anche se è un proprio requisito, è pur sempre “illegale” rifiutare le domande di residenza permanente su questa base.

Non sono dettagli. Se si vuole mettere l’animo della gente in pace, bisogna dire le cose come stanno realmente, che a me allo stato attuale se per esempio mi volessi comprare casa chi me lo fa fare.

Prima si liberano della May e prima i Britannici verranno a capo della Brexit nel migliore dei modi.ultima modifica: 2017-06-24T11:28:59+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo