Non credo: abiti vicino a Marzabotto, mi sembra strano che non abbia MAI sentito parlare dell’eccidio. Per me è un atto consapevole. E chi compie un gesto simile cerca di sdoganare la crudeltà umana.

Marzabotto, segna ed esulta con saluto romano e maglietta della Repubblica di Salò.  “Gesto inqualificabile” È successo durante il derby tra i padroni di casa e il 65 Futa, squadra di Loiano. Dopo la rete, il giocatore ha mostrato anche la maglia con la bandiera della Repubblica sociale italiana. La giunta comunale: “Lo sport deve educare ai valori della Costituzione. È una questione di rispetto per la memoria di chi ha dato la propria vita per la libertà e la democrazia”. Il giocatore: “Esprimo il mio più totale pentimento”

Marzabotto, segna ed esulta con saluto romano e maglietta della Repubblica di Salò. Tavecchio: “Gesto inqualificabile”

IL GIOVANE calciatore che a Marzabotto (a Marzabotto!) fa il saluto romano dopo il gol, e inneggia a Salò, probabilmente non lo sa: ma è tal quale un simpatizzante dell’Isis che vada al Bataclan a festeggiare la strage; come un nazista che vada ad Auschwitz per brindare ai forni; come un nazionalista serbo che vada a Srebrenica a esultare sulle fosse comuni; come un titino che vada in Dalmazia a rivendicare le foibe. È, insomma, uno che riafferma una strage, nel caso di Marzabotto strage di inermi, di donne e di bambini. È uno che rivendica il genocidio, che celebra la morte violenta, l’abominevole sterminio degli umani a scopo di sottomissione, di cancellazione, di soluzione finale.

Nel caso non lo sappia, glielo devono dire. Lo devono mettere seduto su una sedia e costringerlo a sapere che cosa è accaduto, a Marzabotto. Che cosa significa Marzabotto. Non è possibile non sapere, non rendersi conto del significato dei gesti, dei simboli. Non è un lusso che ci possiamo più permettere, come italiani, quello di regalare agli stupidi e agli ignoranti il permesso di esserlo. Non sanno di Anna Frank, non sanno di Marzabotto, non sanno niente. Portano l’odio senza portarne il peso: è troppo comodo. Almeno saperlo, se si è stragisti, che si è stragisti.

ORA.Il comunicato della squadra Futa 65 si può tradurre nelle solite 4 parole di circostanza mentre la semplice sospensione con multa, (?) è con tutta evidenza larghissima mente insufficiente. Una squadra seria toglierebbe la tessera ad un simile individuo. Il comunicato di scuse di questo soggetto è con altrettanta evidenza scritto da altri e non da lui. Lo si evince, oltre che dall’espressione di sprezzo e di sfida assunte dopo aver segnato la rete, anche dalla certezza che un personaggio che si macchia di questa bestialità, non sarebbe in grado di mettere insieme nemmeno una semplice frase con soggetto, predicato verbale e complemento oggetto. Restiamo in fiduciosa attesa che qualche esponente del mondo giuridico faccia finalmente valere quanto stabilito dalla Costituzione Italiana (e non solo) in materia di quel crimine che prende il nome di fascismo.

Perché NON basta sospenderlo,va anche punito come dice la Legge e se serve arrestato,come vanno arrestati tutti coloro che non rispettano i divieti e le leggi contro il fascismo criminale,il saluto romano è una cretinata fatta dai criminali nazisti,ma lo era in egual misura anche ai tempi dei romani,assunto da fascisti e criminali nazisti,questo assurdo gesto è stato VIETATO USARLO,chi lo fa va punito severamente,BASTA permissivismo e basta ipocrisia,chi lo fa deve sapere che non la passerà liscia.come successo fino ad ora,SEVERITÀ,dopo di che,vedrete che chi non è duro di comprendonio non lo farà più tale saluto da criminali,criminali perché?,lo spieghiamo ai duri di comprendonio,perché è stato usato dai criminali nazisti fascisti è una loro saluto di obbedienza al crimine impunito,quindi vietato dalla legge e VANNO PUNITI SEVERAMENTE,Punto,smetteranno di prendere il divieto alla leggera.

Non credo: abiti vicino a Marzabotto, mi sembra strano che non abbia MAI sentito parlare dell’eccidio. Per me è un atto consapevole. E chi compie un gesto simile cerca di sdoganare la crudeltà umana.ultima modifica: 2017-11-14T16:51:10+00:00da bezzifer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento